Marche

Baia di Popeye: la spiaggia sul lago

Finalmente sono stata alla Baia di Popeye, un piccolo paradiso sul lago di Castreccioni, poco distante da Cingoli e Apiro. Lo chalet si trova in una posizione strategica: immerso tra bellissimi borghi, a pochi minuti dalla montagna e a mezz’ora dal mare.

Qui Cristina e Samuele hanno coronato il loro sogno d’amore, acquistando il locale nel 2016 e hanno creato il loro nido, aperto a tutti “tutti i giorni, tutto l’anno!”

Una storia d’amore: Cristina e Samuele

Quella di Cristina e Samuele è una storia di due giovani ragazzi diventati imprenditori, Cristina a soli 19 anni e Samuele a 31. Cristina e Samuele sono una coppia a livello professionale e anche nella vita privata! Entrambi nati e cresciuti nel territorio marchigiano, a due passi dal lago, entrambi amanti del nostro territorio, si sono conosciuti alla Baia di Popeye e hanno deciso di realizzare il loro progetto di vita e lavoro in quest’oasi pacifica. 

Cristina mi racconta, con gli occhi lucidi di una vera innamorata, che da quando aveva 12 anni viene tutti i giorni alla Baia. Certo, ora è la proprietaria del locale e viene per accogliere i clienti e gestire la sua attività. Lo fa però con lo stesso spirito con con la quale a lei è stato sempre dato il benvenuto in quel luogo “di tutti”. Accoglienza, calore e passione sono le parole d’ordine qui!

Mi casa es tu casa

“Mi casa es tu casa” è la prima fase che mi viene in mente pensando alla Baia di Popeye. Cristina e Samuele la considerano casa loro, ogni anno lo rinnovano e lo valorizzano, per rendere sempre più efficienti i servizi offerti ai clienti, amici, turisti e visitatori, cercando di accontentarli in ogni loro fabbisogno. Questo luogo se lo sono sudato e costruito loro, letteralmente. Entrambi si dedicano ad ogni tipo di mansione, da tinteggiare a costruire nuove sedute, perfino a pensare alla manutenzione delle barche! Continuando a chiacchierare con Cristina, scopro che ogni tavolo, ogni sedia, ogni asta di legno che compone la Baia di Popeye è stata realizzata con le loro mani. Cristina mi dice “questo luogo è come un figlio per noi, abbiamo dedicato e dedicheremo anima e cuore, per cercare di dare sempre un reale contributo al territorio e alla valorizzazione di questo paradiso”. Ora capisco perché mentre parliamo loro quasi si emozionano! Amano questo posto e l’hanno reso amabile a tutti i clienti che lo frequentano.

Le attività alla Baia di Popeye

La Baia di Popeye non è solo un’attività di bar e ristorazione dove consumare un delizioso pranzo o un ottimo cocktail vista lago. Alla Baia di Popeye si possono affittare pedalò, canoe, kayak, sup. Si può inoltre usufruire del pontile per posteggiare la propria barca. C’è una spiaggia enorme con dei bellissimi lettini e ombrelloni, dove poter trascorre le giornate meravigliose nella stagione primaverile ed estiva!

Inoltre c’è da dire che Cristina e Samuele hanno pensato proprio a tutti! Il loro ambiente comprende un parco giochi per bambini e un campo da beach volley realizzato dall’azienda locale Macagi di Cantatori. Il locale è dotato anche di ciotole per i cani, sempre benvenuti!

Cristina e Samuele collaborando anche con altri imprenditori della zona, hanno realizzato il primo villaggio di Natale al lago a dicembre 2021!
Grazie all’attività di Agostinelli, si possono noleggiare e-bike ed iniziare escursioni dalla Baia di Popeye, anche in comitiva!

Cristina e Samuele amano i valori della vita semplice ma intensa, della campagna, circondati dalla natura e dagli animali. Alla Baia di Popeye, grazie all’attività Horti del Baio è possibile sentire il canto del gallo prima della tua sveglia o il nitrito di un cavallo che attira attenzione, mentre lo sguardo si perde tra il verde delle colline e un campo di girasoli. La natura è parte integrante di Horti del Baio e se nei tuoi viaggi cerci l’etica green, questo è il posto giusto per te!

Mangiare alla Baia di Popeye

Se vi trovate a visitare il lago di Castreccioni e passate per la Baia di Popeye non potrete fare a meno di provare la loro crescia. Da buona marchigiana quale sono, il mio cibo locale preferito è senza dubbio la crescia, una su tutti quella che faceva mia Nonna Marina. Ecco, quando sono stata alla baia, dopo aver mangiato una crescia con la cicoria e cipolla caramellata ho esclamato “Cri, sembra quella di Nonna Marina!”. Cristina mi ha poi raccontato come hanno trovato la quadra perfetta per la ricetta di questa crescia, che rigorosamente fanno loro. 

Il lago di Castreccioni: trekking

Il lago di Castreccioni è visitato anche dagli amanti del trekking. Sul lago non ci sono carte certificate, alla Baia di Popeye potete trovare informazioni sui percorsi tracciati che potrete intraprendere proprio da qui. Ce ne sono di tutti i tipi: dal più corto, di 300 metri, al più lungo di 2 km e mezzo. Si può perfino circonvallare l’Isolotto Castreccioni! Trovate tutte le informazioni nella terrazza della Baia di Popeye, presso l’info point che Cristina e Samuele hanno allestito: una piccola casetta con un grande significato per la valorizzazione di quest’area. Per essere sempre aggiornati potete seguire il profilo ufficiale Instagram e la pagina Facebook della Baia di Popeye, dove troverete anche aggiornamenti in tempo reale sulla situazione meteorologica, oltre che sugli eventi in programma.

Le spiagge del lago

Alla Baia di Popeye trovate anche l’unica mappa del lago mai esistita, disegnata dal guardiano del lago Domenico Brunori, da poco in pensione. Su questa vasta aerea del territorio, sono identificate tutte le spiagge del lago, raggiungibili dal pontile del locale. Queste spiagge di acqua dolce sono una valida alternativa alle spiagge d’acqua salata marchigiane.

All’ex guardino questo luogo deve tutto e come dicono Cristina e Samuele, ancora con le lacrime agli occhi, “probabilmente senza alcune sue iniziative non si sarebbe mai potuto dar voce e lustro a questo luogo magnifico!”.

Se state cercando un posto bello, dove fare attività o semplicemente godere del sole primaverile vista lago e dove poter degustare un ottimo pasto marchigiano, sicuramente dovete far visita a Cristina e Samuele della Baia di Popeye!

Foto nell’articolo di Baia di Popeye

6 commenti

  • Mimì

    Mi sembra il posto giusto per lo spirito che anima i proprietari! Sono quelle piccole grandi cose, dettagli non trascurabili per chi cerca “qualcosa di più” …

    Grazie mille per le vostre utili dritte. Semi trovo in zona saprò dove alloggiare!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      La Baia di Popeye non ha alloggi, è vietato su tutto il Lago di Cingoli costruire. Però Samuele e Cristina sapranno consigliarti dei posti nelle vicinanze.

  • Libera

    Non conoscevo affatto questo luogo ma mi hai dato spunti utilissimi perché ci sono davvero tantissime attività da fare. Ho preso molti appunti e non vedo l’ora di andarci.

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Cristina e Samuele saranno contentissimi di ospitarti! Se decidi di passare, di pure che hai letto il nostro articolo!

  • Annalisa Trevaligie-Magazine

    Ecco un posto che fa proprio al caso nostro. Noi adoriamo fare escursioni sugli specchi d’acqua e siamo sup lover da un bel pò di anni. Quando leggo articoli simili li salvo subito per poter poi organizzare lo stesso genere di esperienza. Non conoscevo questi territori e sono curiosa di scoprirli.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial