Puglia,  Italia

Bari: visita di due ore nel capoluogo pugliese

Dal nostro ritorno dal Salento, abbiamo deciso di fare sosta per il pranzo a Bari. Ecco che allora vi consigliamo cosa è possibile vedere a Bari durante una visita di due ore nel capoluogo pugliese

Il nostro tour

Il nostro itinerario inizia da Piazza Umberto, semplicemente perché abbiamo trovato parcheggio in una via nelle vicinanze. Lungo questa via, abbiamo incontrato il palazzo che ospita le sedi dell’Università, dedicata ad Aldo Moro.

Da qui ci siamo diretti verso Via Sparano, conosciuta come la via dello shopping. Ai suoi lati sontuosi palazzi barocchi ospitano i negozi di abbigliamento delle più conosciute marche e catene di moda. Fare shopping qua deve essere un piacere! Menzione speciale, il palazzo Mincuzzi, che ospita la Benetton: un vero gioiellino! 

Teatro Margherita e Teatro Petruzzelli

Abbiamo poi proseguito in direzione mare, dove si incrocia il Teatro Margherita, recentemente restaurato e oggi sede di mostre ed eventi. La sua particolarità è che si sorregge su una struttura di pilastri fondati nel mare. A Bari è presenta anche un altro teatro, il Teatro Petruzzelli. La  municipalità aveva stretto un accordo con la famiglia Petruzzelli. Il Comune si impegnava a non realizzare altri teatri sul suolo di Bari, ad eccezione delle costruzioni sul mare. Da qui nacque il Teatro Margherita con le sue fondamenta in mare.

Nel lungomare che costeggia il teatro, ogni mattina, si svolge il mercato del pesce, dove si può assistere alla famosa pratica dell’arricciamento dei polpi. Questi vengono sbattuti per far diventare la loro carne più tenera.

Bari Vecchia

Ci siamo poi inoltrati nella Bari vecchia. Vicoletti caratteristici e abitazioni in pietra scandiscono questa Bari autentica e verace! Nei suoi vicoletti è frequente trovare qualche anziana signora intenta alla realizzazione delle tipiche orecchiette di pasta fresca. Purtroppo in orario di pranzo non abbiamo avuto il piacere di vedere questa famosa scena che colora le viuzze di questa parte di città.

Prima di fare pausa pranzo in una famosa panetteria (che vi consigliamo qui sotto!) abbiamo visitato la Cattedrale, intitolata a San Sabino. La facciata è semplice, divisa in tre dalle lesene, decorata da un rosone nella parte superiore, in corrispondenza della navata centrale . L’architettura è tipica del romanico pugliese.

Castello

Ai margini della Bari vecchia, impossibile non imbattersi di fronte al castello normanno-svevo. Al castello, oggi riconvertito in polo museale, si accede varcando il ponte sul fossato. Il fosso è presente solo su tre lati perché il quarto, un tempo, era bagnato dal mare.

Se volete fare una pausa gelato, di fronte al castello troverete la gelateria Gentile, una delle migliori a detta del nostro cicerone. Noi ci siamo fidati ed il gelato era davvero buono!

Basilica di San Nicola

Come non collegare San Nicola con la città di Bari? La Basilica a lui intitolata sorge a pochi passi dal mare. Maestosa si erge la sua architettura romanica, costruita durante l’epoca di dominio dei Normanni. All’interno la chiesa si presenta a croce latina, divisa in tre navate. La copertura della navata centrale viene sorretta da capriate lignee. Il soffitto è intagliato e dorato. Nei riquadri dell’intaglio, dipinti del XVII secolo. Sempre nella navata centrale, rimangono più basse tre arcate.

Prima dell’abside, l’altare con ciborio, il più antico della Puglia, realizzato nel 1150. 
La cripta, sede delle reliquie del santo, è retta da ventisei colonne tutte diverse tra loro. 
L’abside laterale a sinistra dell’altare è dedicata al culto ortodosso. San Nicola è infatti conteso tra il culto cattolico e il culto ortodosso. La Basilica di Bari, di culto cattolico, è oggi gestita dall’ordine domenicano.

La focaccia

Sosta imperdibile sia se passate durante i pasti, sia se passate fuori da questi: la focaccia.

Ebbene sì, la famosa focaccia pugliese con pomodorini è proprio tipica di Bari. Fabio, barese doc dalla nascita, che ci ha accompagnato nella visita della città, ci ha indicato i due migliori forni in cui acquistarla: Panificio Fiore e Panificio Santa Rita. Noi abbiamo scelto il Panificio Santa Rita per la nostra pausa pranzo barese. Il costo di una focaccia intera, grande pressappoco come una pizza tonda e divisa in quattro spicchi e di una birretta Peroni, è di 3,60€. La focaccia intera può essere sufficiente per due persone. Io sinceramente sono riuscita a mangiarne solo due quarti, gli altri due pezzi me li sono lasciata per il viaggio!

Bari è stata una sosta veloce ma super piacevole, per la compagnia, per il cibo e per l’architettura che la rendono una delle città italiane più belle! 

12 commenti

  • Anna

    Ho vissuto per diversi anni a Bari e ho sempre trovato estremamente piacevole passeggiare per il centro storico. È una città a cui sono rimasta affezionata.

  • Lucia

    Sai che sono pugliese, salentina per la precisione, ma a Bari ci sono stata solo una volta di sfuggita?! Devo assolutamente rimediare, perché in pratica non ho visto nulla.
    Tanti altri posti della Puglia non sono ancora riuscita a vederli, perché è davvero un territorio vasto e soprattutto lungo. Da Bari a Lecce son già due ore di strada!!!
    Ogni volta che scendo in auto da Padova il tratto più lungo, faticoso e noioso è proprio quello in Puglia… quasi 4 ore per arrivare a Lecce😅
    Comunque mi sarà utile il tuo articolo per non perdermi le attrazioni più belle!

  • Teresa

    Conosco Bari abbastanza bene, perchè ci abita mia sorella e di conseguenza ci vado abbastanza spesso; due ore sono davvero pochine per conoscere ed apprezzare questa bella città, ma in effetti hai menzionato i must da non perdere in una visita così breve!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Teresa! Purtroppo, come spiegato, era la nostra sosta pranzo al rientro nelle Marche. Avevamo tante ore di macchina davanti che ci siamo fermati giusto per un saluto ad un amico. Ma ci è piaciuta tanto e sicuramente torneremo per approfondire le visite!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial