dormire in un castello monteriggioni
Toscana,  Italia

Dormire in un castello: Monteriggioni tutta per me

Avete mai sognato di dormire in un castello? Io si. E in un certo senso l’ho realizzato scegliendo di dormire a Monteriggioni. Il castello di Monteriggioni è una fortezza medievale che Siena aveva eretto per difendersi da Firenze. Ancora oggi la cinta muraria e le sue quattordici torri sono ben conservate e il suo profilo si contraddistingue subito sul panorama delle colline toscane

…però che come in su la cerchia tonda

Monteriggioni di torri si corona”

Dante – Inferno XXXI, 40-41

Cosa fare a Monteriggioni

Se come noi arrivate in auto ci sono due parcheggi a pagamento: uno poco fuori le mura (3€/h e 5€ giornaliero) e uno, il Cipressino poco più in basso (2,50€/h e 3,5€ giornaliero).

Il prezzo orario è caro, conviene chiaramente il giornaliero. Noi essendo domenica abbiamo parcheggiato più in basso nell’area sosta di una scuola chiusa. Poi la sera abbiamo spostato la macchina nei pochi parcheggi gratuiti presenti poco prima delle sbarre del Cipressino. 

Monteriggioni è nato come una fortezza ed è quindi molto piccolo. Le attività che vi consigliamo di fare è passeggiare tra le sue vie e viuzze, sedendovi magari in uno dei bar o ristoranti presenti al suo interno e soprattutto fare la passeggiata poco fuori le mura per ammirare la sua cinte muraria ed andare ancora più in basso per vederlo complessivamente. Abbiamo visitato il Museo “Monteriggioni in armi” sulla storia della fortezza e sulle modalità di guerra nel periodo medievale. Con lo stesso biglietto è possibile fare il camminamento sulle mura, che, non so se per i lavori in atto, consiste in due brevissimi tratti uno a nord e uno a sud. Il prezzo del biglietto è di 4€, ma se avete poco tempo a disposizione potete anche saltarlo. Discorso differente se, in futuro, si potrà percorrere una parte maggiore del camminamento. 

Tra le cose da fare a Monteriggioni quello che vi consiglio vivamente è di dormire all’interno del castello. Solo così, lo potrete vivere in tranquillità e senza turisti. 

Monteriggioni tutta per me

Complice la recente zona gialla, complice il coprifuoco ho avuto la possibilità di “avere Monteriggioni tutta per me” per ben due volte. Una volta la sera poco prima del coprifuoco. Se il cielo è sereno, il poco inquinamento luminoso presente al suo interno permette, se si sceglie di dormire a Monteriggioni castello, di ammirare le stelle da una piccola piazza rialzata nella parte settentrionale della fortezza. Abbiamo fatto poi una passeggiata poco sotto la cinta muraria ammirando Monteriggioni illuminato di notte. Successivamente siamo scesi più in basso per ammirarlo nella sua interezza. In quell’istante ho deciso che l’avrei voluto ammirare anche all’alba. 

Proprio quest’anno, chissà forse per via del coprifuoco, ho imparato a svegliarmi sempre presto e di tanto in tanto andare ad ammirare l’alba al mare. Trovo che l’alba sia un momento unico, irripetibile. Un momento di pura pace e serenità. Il risveglio della natura, il canto degli uccellini saranno gli unici suoni che sentirete a Monteriggioni all’alba. Avevamo la fortuna che la nostra finestra era esposta ad est. Abbiamo potuto ammirare l’alba direttamente dalla camera.

Abituata ad ammirarla sul mare, l’ora indicata da Google coincide esattamente con il momento del sorgere del sole. Ogni volta che mi trovo in un luogo diverso dal mare mi dimentico sempre che le montagne o le colline possono invece “ritardare” l’uscita del sole. In quei minuti in cui lo attendevo, circondata dalle rondini con i loro nidi poco sopra di noi, ho capito che non me la sarei persa per nulla al mondo ed avrei approfittato al massimo di dormire in un castello isolato. Velocemente mi sono vestita e sono uscita. Il borgo dormiva, ma la luce dell’alba avvolgeva il castello. Una sensazione unica, un’atmosfera surreale. Il mio consiglio, oltre che di dormire a Monteriggione e godervelo così di sera senza turisti, è quello di svegliarvi all’alba e vivere questo momento intenso ed unico. 

15 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial