weekend di gusto e relax in umbria
Umbria,  Italia

Weekend di gusto e relax in Umbria

Ogni anno, con i miei ex colleghi di lavoro, organizziamo un weekend fuori. Solitamente scegliamo sempre di accoppiare attività rilassanti a passatempi più movimentati. Questo anno, non potevamo trascurare il lato rilassante, scegliendo un percorso spa. Abbiamo quindi optato per un weekend di gusto e relax in Umbria.

La nostra destinazione è stata San Martino in Campo, frazione a pochi chilometri da Perugia.

Qui, immerso in un parco, si trova l’hotel e spa Posta Donini, in un edificio storico edificato a partire dal 1579. Il complesso, oltre alle camere per gli ospiti, comprende una spa e un ristorante.

Abbiamo deciso di prenotare un pacchetto completo comprendente spa, cena, notte e colazione. 

Relax: il percorso spa

Abbiamo iniziato il nostro weekend di gusto e relax in Umbria con l’ingresso alla spa poco dopo il nostro arrivo. Va prenotato l’orario di utilizzo della spa, che ha una durata di tre ore, perchè non fanno entrare più di un numero di persone contemporaneamente. Noi siamo stati costretti a scegliere l’arco di tempo dalle 13.30 alle 16.30, poiché i successivi turni erano già pieni.

Col senno di poi siamo rimasti molto soddisfatti dell’orario scelto, perché abbiamo usufruito degli ambienti da soli, mentre i turni successivi abbiamo notato essere abbastanza affollati.

La spa comprende una piscina di acqua calda con diverse zone dedicate all’idromassaggio, al nuoto controcorrente o alla cascata di acqua. Troverete anche una spazio relax, dove potrete gustare tisane e frutta, offerta dalla struttura. 

Infine un ambiente per la sauna e uno per il bagno turco e le docce emozionali.

La struttura è molto accogliente e il personale molto disponibile. E’ possibile richiedere un percorso già strutturato e seguire le attività come indicato nel foglio che vi verrà dato. 

L’unica cosa di cui avrete bisogno sarà il costume. Lo staff fornisce una spa bag contenente: accappatoio, ciabatte e teli per sauna e bagno turco. 

Se non siete ospiti dell’hotel, potrete usufruire anche dello spogliatoio. 

Come ogni centro benessere, vengono offerti anche altre servizi e trattamenti che potrete approfondire visitando il loro sito.

L’hotel

Le camere dell’hotel sono al piano primo e al piano secondo dell’edificio. 

Noi, essendo in quattro amici, avevamo chiesto se era possibile soggiornare in un camera unica. Il personale, molto disponibile, ci ha dedicato la Junior Suite, arredandola con quattro comodi letti singoli. Inoltre la camera aveva un bagno enorme, provvisto di doccia e vasca. Oltre a ciò, shampoo, balsamo, shower gel e saponetta per ogni ospite.

Altro plus, il frigo bar è gratuito. Troverete tisane e the di ogni tipo e bollitore per l’acqua e alcune bibite analcoliche a disposizione.

La sala colazioni è un gioiellino. Una stanza completamente vetrata, sembra di stare in una serra. La colazione è fornita di tutto. Dolci, cornetti, cereali, succhi di tutti i tipi, bacon, uova…non uscirete di certo con la fame. Ho trovato molto vario anche l’assortimento di cibi vegani! Davvero ottima!

Il ristorante

Il nostro pacchetto “weekend di gusto e relax” prevedeva anche la cena inclusa presso il ristorante attiguo, Pantagruel. Il ristorante è aperto agli ospiti dell’hotel e ad esterni. Per gli ospiti dell’hotel (o per lo meno per noi che avevamo scelto un pacchetto tutto incluso), il menù comprende varie pietanze a scelta tra antipasti, primi, secondi e dolci. Nella nostra offerta potevamo avere diritto a 3 portate. Io mi sono orientata sulla tradizione e ho scelto di provare gli umbricelli, pasta tipica del luogo. Per secondo ho avuto modo di assaggiare un filetto con patate buonissimo e dulcis in fundo, mousse al cioccolato. Le pietanze erano ottime. Le bevande e altri extra non sono compresi. Abbiamo deciso di accompagnare il pasto con un vino locale, consigliatoci dal cameriere. 

La visita guidata

Come detto in precedenza, è possibile visitare tutto il complesso di Posta Donini. A guidarvi tra le meravigliose stanze è l’attuale proprietario. L’Ingegnere Mencaroni ci ha accompagnato durante tutta la visita, fornendoci dettagliate curiosità sull’edificio e sulla sua ristrutturazione. Nelle stanze visitate potrete rimanere a bocca aperta per le meravigliose tele e i dettagliati affreschi che decorano le pareti e le volte. 

E’ possibile visitare l’edificio ogni domenica mattina a partire dalle ore 10. Basta rivolgersi alla reception ed informare che si vuole visitare il complesso.

Lago Trasimeno

Il giorno successivo, visti i consigli anche di amici e della struttura che ci aveva ospitato, abbiamo deciso di circumnavigare il lago Trasimeno e di fare un paio di soste nei paesi più caratteristici, da dove poter godere di una meravigliosa vista sul lago.

Castiglione del Lago

Come prima tappa abbiamo scelto Castiglione del Lago. Questo borgo è molto caratteristico e dal suo promontorio è possibile godere di una bellissima vista sul Trasimeno.

A Castiglione del Lago potete visitare l’attuale sede del comune, conosciuta come Palazzo della Corgna, dal nome della famiglia che divenne proprietaria del lago nel Cinquecento.

Il palazzo è collegato alla Rocca attraverso un lungo e suggestivo passaggio.

Durante la nostra visita, entrambi i complessi erano chiusi per pausa pranzo e ahimè, non potendo aspettare la riapertura ci siamo persi la visita interna.

Abbiamo però optato per passeggiare tutto intorno la rocca, imboccando il percorso nel parco sottostante. Da qui si può godere, passeggiando nel verde, di una vista magnifica sul lago e di una prospettiva dal basso verso l’alto sulla Rocca.

Al gusto d’Umbria: mangiare a Castiglione del Lago

Il borgo di Castiglione è molto piccolino. I locali si dispongono su due vie parallele che si incontrano nella piccola piazza principale. Oltre a ristoranti, troverete anche molti negozi di vendita di prodotti locali che sono attrezzati per farvi fare degustazioni o aperitivi.
Trovare però un posto che potesse accogliere quattro bocche affamate, è stata un’impresa. Abbiamo girato per ore chiedendo davvero a tutti i locali presenti se potevamo accomodarci. La risposta era sempre la stessa “Siamo al completo!”. Eravamo quasi decisi ad andarcene e cercare qualcosa fuori, quando abbiamo fatto l’ultimo tentativo “dal Castiglione”, in quello che all’esterno sembrava un semplice bar.

Finalmente ci sediamo! Ci accomodiamo e ci viene dato il menù. Il posto è molto semplice, alle pareti vediamo appeso di tutto, da cartelli vintage di cibo a pubblicità del petrolio. Ma non ci ha importato, volevamo solo mangiare. Il menù non ha molta scelta, ma sono tutti piatti locali ed è quello che cercavamo. 

Ho scelto di provare i pici. La pasta, rigorosamente fatta a mano era buonissima, così come il sugo. Ad accompagnare i nostri primi è stato il Grechetto locale.

A concludere il pasto una selezione di cioccolata realizzata da loro con la collaborazione di un laboratorio locale e un rhum di accompagnamento. La proprietaria ci ha saputo consigliare in modo eccellente sul rhum per accompagnare la degustazione secondo le tipologie di cioccolato da noi scelte. La spesa, giusta per quello che avevamo mangiato! Sicuramente un posto che consiglierei di visitare! E ci hanno anche regalato un sacchettino di cioccolata all’arancia da gustare nel viaggio di ritorno verso casa.

Passignano sul Trasimeno

Come seconda tappa e ultima prima del rientro, abbiamo scelto il borgo di Passignano sul Trasimeno. Anche questo piccolo paesino arroccato su un promontorio è sovrastato da una Rocca. Noterete subito la particolarità della torre, che è triangolare! 

Abbiamo passeggiato per i vicoli del centro storico, per trovare bellissimi scorci e fotografare il lago.

Il centro storico è piccolissimo e sembra disabitato. Da qui però si può scendere ed arrivare alla costa del lago.  

Per concludere il nostro weekend di gusto e relax in Umbria, arrivata l’ora dell’aperitivo e un bellissimo tramonto su vista lago, abbiamo scelto di gustarci una bevuta in uno dei chioschetti fronte lago. 

Ogni tanto ci vuole un weekend di gusto e relax, per staccare dalla quotidianità!

6 commenti

  • Dani

    Gusto e relax: un mix perfetto per un weekend speciale! Io adoro spa e tartufo! Mi segno tutti i tuoi consigli, sperando di poter tornare presto a viaggiare!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Dani! Anche io sto prendendo nota di tutto quello che vorrei fare, appena si potrà. E’ un modo alternativo per pensare al viaggio!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Anna! Eh si, questi weekend per noi erano necessari, visto il lavoro stressante che svolgevamo. Inoltre gennaio-febbraio era per noi il periodo più intenso, quindi a fine mese organizzavamo sempre una piccola gita rilassante. Ora, anche se non tutti sono rimasti a lavorare lì, abbiamo portato avanti la tradizione!

  • Helene

    Prendo nota di tutto. Avevo addocchiato queste località per il periodo Natalizio perché dopo aver scoperto il Lago di Bolsena, ora vorrei proprio visitare i dintorni del Trasimeno. Per Natale non sarà possibile, abbiamo cambiato camper e il prossimo non ci arriverà fino al prossimo anno, oltre al problema pandemia. Ma annoto tutto per il prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial