lanzarote itinerario di 4 giorni visitare
Spagna

Itinerario per visitare Lanzarote in 4 giorni

Visitare Lanzarote in 4 giorni è possibile? Si. Sono pochi giorni? Si.

Il tempo minimo per scoprire questa bellissima isola delle Canarie è almeno una settimana, ma se anche voi avete i tempi “stretti” ecco i nostri consigli per sfruttare al meglio il tempo a vostra disposizione con un itinerario per visitare Lanzarote in 4 giorni.

1° giorno: Arrivo a Lanzarote (mezza giornata)

L’isola di Lanzarote ha distanze relativamente brevi e anche l’aeroporto è vicino al capoluogo Arrecife. Il giorno d’arrivo una volta preso il mezzo a noleggio abbiamo raggiunto l’appartamento a Puerto del Carmen. Un paesino davvero carino, soprattutto per il suo lungomare. Certo un po’ troppo turistico rispetto ad altri paesini più autentici e caratteristici, ma vista l’ottima posizione centrale e ben collegata è ideale per visitare Lanzarote in 4 giorni se si programma bene l’itinerario. Se scegliete come noi di noleggiare lo scooter, potete trovare facilmente la sera un ristorante muovendosi a piedi. Vi consiglio di scoprire questo paesino con una bella passeggiata lungomare proprio al tramonto.

2°giorno: Visitare la parte Nord di Lanzarote

Svegliandosi di buon’ora si può partire per visitare la parte nord dell’isola di Lanzarote. Vi consiglio di comprare il biglietto cumulativo Bono CACT Lanzarote scegliendo l’opzione con l’entrata a 3 o 4 attrazioni. Assolutamente consigliate Cuevas de los Verdes e il Parco dei Cactus. Nel primo si visita un tratto di un tunnel sotterraneo vulcanico, mentre nel secondo si possono ammirare migliaia di specie di cactus provenienti da tutti i continenti. Entrambe le visite durano un’ora circa. Un’altra attrazione famosa è il Jameos del Agua. Un luogo scenografico, ma che ci è sembrato quasi un resort 4 stelle. 

Abbiamo poi proseguito verso la punta nord fermandoci nella caratteristica Orzola con le sue casette bianche con gli infissi blu. Da qui ci si imbarca per l’isola di La Graciosa, ma per mancanza di tempo non siamo riusciti a visitarla. Ci siamo concessi una sosta alla cristallina Playa Caleton Blanco, ideale anche per i bambini. Abbiamo proseguito poi per il Mirador de Guinate dove si ammira dinnanzi l’isola di La Graciosa. In alternativa si può scegliere di pagare l’entrata e visitare il Mirador del Rio, ma all’ufficio turistico ci hanno consigliato questo punto panoramico gratuito e altrettanto bello. Dopo questa prima giornata nella parte più autentica e selvaggia di Lanzarote, patria dei surfisti, si ritorna in serata verso la turistica Puerto del Carmen.

3°giorno: Visitare il Parco Nazionale di Timanfaya e la zona della Geria

In questo terzo giorno dell’itinerario di 4 giorni a Lanzarote vi consigliamo di partire di buon’ora per evitare code nel luogo più bello e visitato dell’isola: il Parco Nazionale di Timanfaya. Questa bellissima zona vulcanica sembra un luogo extraterrestre. Panorami unici e mozzafiato che per essere tutelati possono essere visitati se accompagnati da guide ambientali tramite trekking o attraverso una visita guidata in autobus. Turistico? Assolutamente si, ma è il prezzo per tutelare questo ambiente unico e surreale. Il tour dura circa un’oretta e se volete vi potete fermare a mangiare qualcosa nell’unico ristorante presente al suo interno dove si può mangiare carne cotta con il calore vulcanico. Noi abbiamo scelto di non fermarci sia per l’ora sia per via delle recensioni non eccellenti presenti sul web.

Ci siamo poi diretti nel bellissimo paesino El Golfo per ammirare il lago verde di Lanzarote. Questa area naturale protetta si contraddistingue per il colore verde dell’acqua del lago a pochi metri dal blu del mare ed incorniciato da una spiaggia nera di origine vulcanica. Si può ammirare sia dall’alto della scogliera di El Golfo, sia dal basso dall’altro lato attraverso una bella passeggiata sul mare. Proseguendo verso sud una tappa da non perdersi è Los Hervideros, ovvero “i bollitori”. Sono cavità ed insenature dove le onde si infrangono così forte contro la scogliera che ricorda il rumore dell’acqua che bolle.

Tornando verso Puerto del Carmen siamo passati per La Geria, che meraviglia! Panorami unici tra i suoi vigneti scavati nella cenere vulcanica in coni rovesciati e protetti in parte da file di rocce. Già solo percorrendo queste strade ed ammirando i panorami di questa zona si riempie il cuore e gli occhi di bellezza: è un’opera d’arte paesaggistica spettacolare. Non vi nego che ad ogni occasione, ci ripassavamo volentieri anche se voleva dire allungare un pochino la strada. Se vi piace il vino potete provarlo in una delle bodegas locali

Infine vi consigliamo di visitare una chicca nascosta di Lanzarote: las Grietas alle pendici della Montaña Blanca. Un piccolo canyon sinuoso proprio alle pendici del vulcano Montaña Blanca. Volendo si può proseguire a piedi per ammirare il cratere dalla cima. 

4°giorno: Visitare la parte Sud di Lanzarote

Questa giornata del nostro itinerario di 4 giorni per visitare Lanzarote è dedicata alla parte sud dell’isola. Partiamo alla volta di Playa Blanca verso una delle più belle spiagge dell’isola: Playa de Papagayo. L’ultimo tratto per arrivarci è una strada sterrata, ma con il nostro tricity a noleggio noi non la potevamo percorrere. Abbiamo scelto di andarci a piedi ammirandola da sopra e fermandoci all’altrettanto bella Playa Mujeres. Per raggiungere Playa de Papagayo ci si impiega circa un’oretta a piedi.

Abbiamo poi scelto di rilassarci un po’ nel pomeriggio nella spiaggia di Playa Dorada nella cittadina di Playa Blanca. Prima del tramonto spostatevi verso le saline di Janubio per ammirare i riflessi del sole con i colori del crepuscolo sul bianco delle saline.

5°giorno: Partenza da Lanzarote (mezza giornata)

Il giorno della partenza abbiamo scelto di visitare Arrecife. Personalmente niente di che, ma abbiamo fatto un passeggiata lungomare dal Grande Hotel al Castillo de San Gabriel salutando il sole e il mare prima di tornare al freddo invernale di dicembre. 

Quando si ha poco tempo a disposizione è ancora più fondamentale organizzare bene l’itinerario di viaggio, la scelta della posizione del soggiorno e del mezzo di trasporto. Se state organizzando un viaggio a Lanzarote in 4 giorni, vi consigliamo di leggere anche il nostro articolo Lanzarote fai da te con i consigli per organizzare al meglio il viaggio. 

8 commenti

  • Sara

    Io sono quella dei viaggi di mille tappe con pochissime ferie quindi questo itinerario fa proprio al caso mio! Volevo già andarci l’anno scorso…devo trovare un volo comodo con qualche ponte lavorativo 🙂
    Assolutamente voglio vedere Las Grietas 😍 comunque tutte le tue foto mi hanno messo una vogliaaaa!

  • Arianna

    Ottima ispirazione, vorrei visitare Lanzarote da un po’ e questo itinerario potrebbe essere perfetto da seguire. Ho già un po’ spiato i voli per la primavera un po’ carucci ma vedrò

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Si i voli sono sempre un po’ cari, anche noi siamo stati a monitorarli per diverso tempo prima di trovare il volo giusto!

  • Martina Currà

    Le bellissime foto suggeriscono un’isola assolutamente da visitare, è proprio vero che non è necessario andare fuori dall’Europa per trovare paesaggi spettacolari! Ho avuto la fortuna di poter visitare Tenerife e La Gomera, ma ho tantissima voglia di ritornare alle Canarie e Lanzarote mi ispira tantissimo!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Le Canarie hanno paesaggi e panorami così diversi dai nostri che sono un’ottima opzione senza dover allontanarsi troppo!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial