spiagge da non perdersi in istria
Croazia,  Europa

Spiagge da non perdersi in Istria: la penisola della riserva di Kamenjak

Prima di visitare l’Istria non mi aspettavo che avesse spiagge così belle, tra quelle da non perdersi sicuramente le calette della penisola della riserva naturale di Kamenjak. La riserva si trova nella punta più meridionale della penisola istriana, a pochi chilometri di distanza da Pola dove abbiamo scelto di soggiornare. Se amate le spiagge selvagge e la natura incontaminata avete trovato il posto che fa per voi in questo piccolo angolo di paradiso.  

Come visitare la Riserva di Kamenjak

L’ingresso al parco di Kamenjak è gratuito per pedoni e ciclisti. Se si vuole entrare con la propria auto si paga una tassa d’ingresso giornaliera di 80 kune (circa 11€). Se si sceglie di tornarci più volte si può fare anche un abbonamento di più giorni per l’ingresso carrabile. Il biglietto si paga poco prima di arrivare all’ingresso seguendo l’indicazione ticket office dove vi chiederanno la targa dell’automobile. Si procederà poi verso l’ingresso chiuso da una sbarra. I modi migliori per visitare la penisola di Kamenjak sono la bici o l’automobile. I parcheggi non sono un problema perché ci sono diverse aree sterrate a poca distanza da ogni caletta. Anche le stradine sono tutte sterrate, ma quasi tutte facilmente percorribili. Per cercare di ammirare più scorci durante la giornata ci siamo spostati più volte sia a piedi sia in auto. 

Quali spiagge scegliere all’interno Riserva di Kamenjak

La riserva di Kamenjak si estende per 3km lungo una pineta a poche decine di metri sul mare con una trentina di piccole spiagge. Sono tutte calette libere alcune dotate di piccoli bar. Se volete portatevi dietro l’ombrellone, in alternativa potete stare all’ombra nella pineta presente come abbiamo fatto noi. 

Quale spiaggia o meglio caletta scegliere? Avrete l’imbarazzo della scelta, ma sinceramente è impossibile sbagliare sono tutte molto belle con un’acqua cristallina e piena di pesci. In questo promontorio troverete tutte spiagge da non perdersi in Istria!

Alcune sono più facilmente raggiungibili, altre un po’ meno con sentieri nella roccia. Chiaramente queste calette sono quelle meno affollate. Noi abbiamo visitato soprattutto il lato occidentale ammirando la bellezza di Nijve Beach e Plovanije Beach, facilmente raggiungibili a piedi l’una dall’altra. Andando più verso sud abbiamo scelto, spostando l’auto questa volta, la Radovica Beach, Una delle calette più selvagge e difficilmente raggiungibile lungo un sentiero di “gradini” naturali sulla parete rocciosa. 

Proseguendo verso sud si trovano scogliere dove è possibile tuffarsi e se, capiterete come noi ad agosto, tra una caletta e l’altra, potrete mangiare qualche mora tra i cespugli. 

Cosa portarsi alla Riserva di Kamenjak

Le calette e spiagge presenti all’interno del parco sono tutte spiagge libere e selvagge. Sono presenti alcuni servizi come piccoli bar. Il più caratteristico che vi consiglio di non perdervi è il Safari Bar. Un bar che come suggerisce il nome a tema safari arredato con piccole capanne e persino una torretta di avvistamento dove si può salire con una scala a pioli. Camminerete all’interno di un canneto che ricorda l’atmosfera di una giungla. E’ presente anche un’area giochi per bambini così carina che avevo voglia anch’io di giocarci! Noi abbiamo fatto uno spuntino con le sardine, ottime!

Ricordarsi un cappello per il sole, le scarpette da scoglio come un po’ in tutta la Croazia, un ombrellone se non volete stendervi in pineta e la custodia impermeabile per lo smartphone se non avete una action cam! Se avete intenzione di muovervi da una spiaggia all’altra a piedi vi consiglio le scarpe da tennis o in alternativa, se ci state comodi come noi, tenere sempre le scarpette da scoglio sia fuori sia dentro l’acqua! 

11 commenti

  • Valentina

    Sto proprio pensando di tornare in Istria tra fine giugno e inizio luglio! Ci sono stata ormai dodici anni fa, ma non ho avuto modo di esplorarla come si deve. Queste spiagge sono davvero stupende!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      L’Istria ci è piaciuta davvero tanto! Se hai bisogno di qualche consiglio su come organizzare il viaggio trovi diversi articoli sul blog 😊

  • Mimì

    Visto che amo molto i l luoghi in cui l’ambiente è protagonista, credo proprio che iscriverò la Riserva di Kamenjak e le sue spiagge fra le prossime mete papabili! So a chi chiedere nel caso! Grazie

  • Sabrina

    Ho avuto modo di visitare l’Istria un paio di volte negli ultimi dieci anni ma nonostante tutto, questa parte la ignoravo ed è un vero peccato essendo cosi intrigante da scoprire senza dimenticarmi le scarpette da scoglio accessorio indispensabile a quanto pare.

  • Julia

    Ricordo benissimo questa splendida riserva! Mi aveva davvero lasciato senza fiato! Al ritorno incontrammo una mandria di mucche libere, un’atmosfera incredibile

  • Grazia

    L’Istria ❤️La mia seconda patria ma non la conosco così bene !! Mia madre rubata in Istria quando era italiana e io ci sono stata poche volte ho visto cose bellissime ma nel tuo articolo ho scoperto insenature e baie che non sapevo esistessero !! Rimedierò al più presto !!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      L’Istria è stata una bellissima sorpresa per noi, inaspettata per certi versi. Anche la storia dell’Istria studiata sui libri di scuola è completamente diversa da quella scoperta in loco parlando con le persone. Tua mamma di dove era originaria?

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial