cosa vedere a berlino in 3 giorni prima volta
Germania,  Europa

Prima volta a Berlino: cosa vedere in 3 giorni

Berlino è una capitale europea con così tanto da offrire che la prima volta che si visita è difficile scegliere cosa vedere, soprattutto se si hanno a disposizione solo 3 giorni. In base ai propri interessi e gusti si può creare l’itinerario più adatto. Ecco il nostro incentrato principalmente sulla visita dei suoi musei più famosi e sulla sua storia recente, dalla Seconda Guerra Mondiale alla caduta del muro.

1°giorno: East Side Gallery ed Isola dei Musei

Il primo giorno l’abbiamo dedicato principalmente alla visita di alcuni musei dell’Isola dei Musei. Aprendo questi musei alle ore 10, abbiamo deciso di non perdere tempo e, svegliandoci di buon’ora, di andare a vedere uno dei tratti del muro di Berlino ancora in piedi. A seguito della caduta del muro, si è deciso di convertire un tratto del muro lungo il fiume nella galleria d’arte all’aperto più lunga del mondo, la East Side Gallery. Un simbolo di divisione ed oppressione, oggi è diventato un luogo dedicato a messaggi di pace ed unione. Potrete camminare per un chilometro e trecento metri a lato del muro dipinto da oltre un centinaio di artisti internazionali. Una tra le opere più famose è senz’altro il bacio tra il leader sovietico Leonid Brezhnev e il presidente dell’allora Repubblica Democratica Tedesca Erich Honecker. Anche altre opere, meno conosciute, sono allo stesso modo evocative ed emozionanti.

Non abbiamo avuto modo di visitare il museo dedicato al muro di Berlino che si trova proprio nella East Side Gallery, ma lungo la passeggiata vi sono pannelli esplicativi. Oltre che il muro, nella zona del fiume, per dividere Berlino Est dalla parte Ovest, erano state posizionate anche delle grate metalliche sott’acqua per bloccare il passeggio via nuoto. 

A Berlino, nel quartiere Mitte, in un’isola nel fiume Sprea, sono collocati i principali musei della città. La “Museumsinsel” è stata dichiarata Patrimonio dell’Unesco. Potrete spaziare dai quadri italiani alle statue greche e romane, dalle mummie dell’Antico Egitto all’Altare di Pergamo. Avendo solamente un giorno a disposizione per l’Isola dei Musei abbiamo scelto di visitare il Neues Museum, dove è custodito il busto di Nefertiti, l’Altes Museum e il Bode Museum. In particolare mi ha colpito molto il Neues Museum sia per l’architettura sia per le scelte espositive. Il Museo di Pergamo rimarrà chiuso per importanti lavori di ristrutturazione fino al 2027.

Se anche voi avete intenzione di visitare i musei presenti nella Museumsinsel, valutate l’acquisto della Berlin Welcome Card Isola dei Musei” con cui avrete compreso l’ingresso ai musei e il trasporto pubblico per 72h. Inoltre con questa carta potrete avere sconti e promozioni su oltre 180 attrazioni.

2°giorno: Porta di Brandeburgo e Alexander Platz

Tra cosa vedere a Berlino in 3 giorni non può mancare la visita alla cupola del parlamento tedesco. Il Reichstag è un edificio storico, ma la sua cupola venne distrutta da un incendio nel 1933. Dopo l’unificazione di Berlino si decise di ricostruirla come simbolo della Germania. L’architetto Norman Foster la progettò e scelse di realizzarla in vetro ed acciaio per simboleggiare la trasparenza della politica tedesca. La visita è gratuita ma è obbligatorio la prenotazione tramite il sito ufficiale dove si potrà scegliere giorno e fascia oraria. Durante la visita vi verrà data un’audioguida in italiano.

A due passi dal Reichstag si trova la iconica Porta di Brandeburgo e il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa, celebre opera dell’architetto Peter Eisenman. Abbiamo poi proseguito verso Alexander Platz per ammirare il famoso orologio e la Torre della Televisione di Berlino. E’ possibile visitare la Torre della Televisione ed ammirare tutta la città di Berlino dal suo ponte panoramico. Infine abbiamo concluso questa seconda giornata con la visita del museo DDR dedicato alla vita nella Repubblica Democratica Tedesca. Un museo molto interattivo e moderno, assolutamente consigliato. 

3°giorno: Topografia del Terrore e Museo Ebraico

L’ultimo giorno a Berlino l’abbiamo dedicato alla visita della Topografia del Terrore, del Check Point Charlie e del Museo Ebraico. Sono tutti luoghi visitabili gratuitamente e raggiungibili a piedi tra di loro. La Topografia del Terrore sorge dove un tempo si trovavano i principali edifici del potere nazista. Il percorso è costituito da pannelli con descrizioni e foto d’epoca. La visita può essere accompagnata da un’audioguida in varie lingue tra cui l’italiano scaricabile direttamente sul proprio telefono.

Il Check Point Charlie è uno dei luoghi simbolo della divisione di Berlino in quanto era uno dei checkpoint principali di passaggio tra Berlino Est ed Ovest. Oggi è una ricostruzione di come era un tempo. Infine abbiamo scelto di visitare il Museo Ebraico di Berlino. Un museo particolare, esperienziale. Non è il classico museo didattico o espositivo, ma le scelte architettoniche ed espositive vogliono “toccare” nel profondo il visitatore e far provare sensazioni ed emozioni. 

Come scritto nell’incipit, questo itinerario su cosa vedere per la prima volta a Berlino in 3 giorni è stato incentrato sui musei storici e sulla sua storia recente. La capitale tedesca offre una quantità incredibile di esperienze e possibilità tutte da scoprire magari in più visite! 

Articolo in collaborazione con Visit Berlin

10 commenti

  • Annalisa Trevaligie-Magazine

    Se c’è una cosa che mi piacerebbe molto vedere di Berlino è la stazione “Bahnhof Zoo”. per chi come me è cresciuto a pane e libri credo sia il luogo più iconico della città. Non ho mai preso in considerazione una visita qui perchè non amo molto la Germania, ma credo che almeno una volta nella vita Si debba assolutamente vedere questa città, intrisa di storia come nessun’altra al mondo.

  • Valentina

    Berlino è proprio tra le mete in lista per il viaggetto che vorrei fare a fine febbraio/inizio marzo: non ci sono mai stata, e quest’articolo è davvero d’ispirazione! Mi interessano tutti i punti trattati, in particolare la Topografia del Terrore e il Museo Ebraico

  • Marina

    anche io da poco ho passato 3 giorni a Berlino, con una full immersion nei musei, quello ebraico vale da solo il viaggio. Probabilmente dovrò tornarci tra un paio di mesi e spero di dedicarmi alle zone verdi.

  • La Kry

    Abbiamo iniziato a visitare la Germania dal basso, e piano piano, in diversi viaggi la stiamo risalendo. Non siamo ancora arrivati a Berlino ma contiamo di visitarla presto. Potrebbe essere diversa dalla Germania che abbiamo imparato a conoscere, come succede in molte capitali a causa della globalizzazione, ma dopo aver letto molto pensiamo ci possa piacere, e questo articolo ci offre molti spunti per ampliare il nostro itinerario.

  • Teresa

    Ho visitato Berlino da piccola, con i miei genitori, e all’epoca il famoso muro era ancora su. Quanti cambiamenti epocali da quella data storica, 1989! Nuovi musei, nuovi percorsi, nuovi racconti. Sono molto curiosa di scoprire la nuova Berlino!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial