Norvegia,  Europa

Norvegia: itinerario di 10 giorni

Finalmente il Nord Europa! Era tanto che volevo visitare l’Europa del Nord e un Paese della Penisola Scandinava e così siamo stati in Norvegia. Ecco il nostro itinerario di 10 giorni da cui puoi prendere spunto!

Primi giorni in Norvegia: Oslo

Siamo atterrati in Norvegia all’aeroporto di Oslo. Abbiamo volato con Lufthansa direttamente da Ancona. Abbiamo trascorso i primi tre giorni ad Oslo visitando le maggiori attrazioni della città. Oltre ad aver visto il centro storico, non ci siamo fatti scappare la visita al museo Munch e una passeggiata sul tetto del Teatro dell’Opera.

Da Oslo a Bergen

I giorni successivi abbiamo affittato una macchina e ci siamo messi in viaggio verso Bergen. Abbiamo deciso di fare una tappa durante il viaggio, di circa 8 ore se fatto senza interruzioni, e visitare il fiordo a Eid. Abbiamo dormito una notte all’hotel Vøringfoss, che ha magnifiche stanze con vista fiordo. Siamo stati fortunati perché solitamente attraccano le crociere nel porto sul fiordo e la vista dalle camere è coperta dalle grandi navi. Le crociere iniziano a transitare a Eidfjord circa a metà Aprile. Noi siamo capitati in un giorno infrasettimanale, le crociere sarebbero iniziate il sabato successivo. In questo piccolo villaggio c’è ben poco: un bar (che abbiamo trovato chiuso al nostro arrivo in tardo pomeriggio) e un supermercato. Non ci sono ristoranti, a parte quello dell’hotel che è aperto anche per esterni ma ha dei prezzi abbastanza costosi. 

Noi abbiamo cenato con del thai da asporto. Di fronte al supermercato abbiamo trovato un chiosco che faceva cibo thailandese. Fai attenzione agli orari! Qui tutti i locali chiudono molto presto, ad eccezione del supermercato dove però dopo una certa ora non è più possibile acquistare alcolici. 

Vicino a Eidfjord, a circa 10 minuti in auto, ci sono anche le cascate Vøringfossen. Sono facilmente accessibili, si può parcheggiare proprio a lato del ponte, dove si può salire per avere una visuale completa sulle cascate. Purtroppo noi abbiamo trovato l’unica strada d’accesso chiusa da una sbarra. Ci hanno spiegato che spesso la strada viene chiusa al passaggio delle auto per via di massi caduti o troppa neve. Da aprile fino ad ottobre dovrebbero essere agibili, ma in base alle condizioni climatiche potresti trovare la via d’accesso chiusa. Anche se non abbiamo potuto vedere Vøringfossen, i paesaggi visti durante il nostro tragitto sulle montagne sono davvero indimenticabili. Non avevo mai visto così tanta neve in vita mia! 

Bergen e la crociera sui fiordi

Raggiunta Bergen, la seconda città più grande per abitanti della Norvegia dopo Oslo, abbiamo deciso di passarci due giorni e mezzo.

Il primo giorno abbiamo deciso di visitare la città, passeggiando nel centro e visitando il quartiere Bryggen, con le tipiche case dei pescatori patrimonio UNESCO. Oggi ospitano negozi e bar, ma conservano ancora il loro aspetto costruttivo originale. 

Non distante, abbiamo visitato anche la Fortezza e ci siamo goduti un bel pranzo al mercato del pesce. I costi sono abbastanza alti ma volevamo assolutamente provare la carne di balena!

Il secondo giorno abbiamo deciso di partire da Bergen per poter intraprendere il tour Norway in a Nutshell, con crociera sul fiordo di Nærøyjord, patrimonio UNESCO e viaggio sulla Flåmsbana, la linea ferroviaria più bella al mondo. 

Lofthus, Kinsarvik, Odda

Spostandoci da Bergen verso Odda, la nostra meta successiva, abbiamo deciso di fermarci per strada a visitare Lofthus e Kinsarvik. Durante il tragitto ci siamo fermati diverse volte ad ammirare la varietà di paesaggi attraversati, le viste sui fiordi e le numerosissime cascate incontrate sulla strada. Abbiamo deciso di fermarci a dormire un paio di giorni a Odda, cittadina più grande e con più servizi. 

Di domenica, quando tutto è chiuso, ci siamo diretti a Skanevik, dove abbiamo affrontato un piccolo trekking a bassa quota nella faggeta. Il sentiero arriva anche al vecchio ponte della Posta, da cui parte il sentiero omonimo. 

Roldal, Notodden e Telemarkcanal

Gli ultimi giorni ci siamo spostati nell’area del Parco Nazionale del Canale Telemark. Prima di arrivare a Notodden, dove abbiamo scelto di dormire, ci siamo fermati a Roldal dove abbiamo prenotato la Sonia Roldal Sauna che si trova sul fiordo della cittadina. Un’esperienza davvero unica, la sauna può essere prenotata in esclusiva per un massimo di due ore ad ha un costo di circa 30€ totali. 

In questa zona abbiamo visitato anche il Norsk Bergverksmuseum, il museo della miniera d’argento di Kongsberg. All’interno del polo museale ci sono diverse sezioni. Oltre a quella dedicata alla miniera, si trova anche il settore dedicato alla moneta e al processo di coniatura, legato appunto all’estrazione dell’argento e altri minerali in Norvegia.

Inoltre c’è un’area dedicata anche al salto con gli sci, disciplina oggi olimpica, inventata proprio nella cittadina di Kongsberg. Qui si trovano i primi strumenti utilizzati per praticare questo sport: dagli sci, agli scarponi, alle mute utilizzate fino ad arrivare al capitolo Olimpiadi. I maggiori campioni olimpici di questo sport provengono proprio da questa cittadina dove il salto con gli sci ha visto i suoi natali. 

Infine c’è un’ulteriore parte dedicata alle armi e alla loro produzione, soprattutto nel periodo delle guerre mondiali, attività che si è poi tramutata in ricerca per la scienza e la tecnologia.

Per consultare gli orari e i giorni d’apertura del museo, così come i costi, ti consigliamo di visitare il sito ufficiale, in quanto questi cambiano in base alle stagioni. 

Per questo nostro viaggio in Norvegia abbiamo preferito concentrarci nella zona sud del Paese, viste le temperature ancora rigide e la stagione primaverile da poco iniziata, ci siamo goduti i paesaggi a bassa quota e i primi disgeli della neve.

4 commenti

  • Claudia

    Questa parte di Norvegia mi manca, siamo stati a Oslo (parecchi anni fa), alle isole Lofoten (quest’anno) e qualche anno fa abbiamo visitato i dintorni di Tromso con la penisola di Senja e le Lyngen Alps. Mi piacerebbe andare a Bergen da Oslo, dicono che il panorama tra le due città sia bellissimo, confermi?

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Claudia! Confermo che i paesaggi nella strada Oslo-Bergen sono stati la ciliegina sulla torta di questo viaggio!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Annalisa, circa un mese dopo il nostro viaggio i miei genitori hanno intrapreso la crociera sui fiordi con la Costa e purtroppo sono stati amaramente delusi! Tempi di visita incoerenti e brutta organizzazione! Se ne sono pentiti!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial