egitto fai da te consigli pratici per organizzare il viaggio
Africa,  Egitto,  Mondo

Egitto fai da te: consigli pratici per organizzare il viaggio

Volete visitare la terra dei faraoni e vi state chiedendo se sia possibile organizzare un viaggio in autonomia? Assolutamente si e in questo articolo troverete i nostri consigli pratici per organizzare un viaggio in Egitto fai da te. Se volete scoprire il nostro itinerario di viaggio di 10 giorni in Egitto leggete il nostro articolo

Visti e documenti necessari per entrare in Egitto

Pur essendo fuori dall’Unione Europea non è obbligatorio avere il passaporto per andare in Egitto. E’ sufficiente avere la carta d’identità valida per l’espatrio e portare con sé due fototessere. Non è possibile scattare le foto in aeroporto, quindi se non avete il passaporto mi raccomando ricordatevi le fototessere. Se si visitano le città è necessario pagare il visto di 25$, se invece si opta per una vacanza dentro il resort non è necessario pagare il visto. E’ possibile acquistare direttamente il visto in aeroporto o in alternativa, con almeno 10 giorni di anticipo, è possibile richiederlo tramite il sito ufficiale. Esistono sul web anche degli intermediari che, a seguito di un compenso, chiedono il visto al posto vostro. Non essendo una procedura complicata si può richiedere in autonomia. Se si ottiene il visto in anticipo, si ha modo di evitare la fila in aeroporto.

Pagamenti in contanti e con carta

La valuta in Egitto è la lira o sterlina egiziana. Come tutti i Paesi arabi in qualsiasi acquisto è fondamentale contrattare. Per alcuni può essere divertente, per altri, come la sottoscritta, estenuante! 

Al contrario del Marocco l’ingresso ai principali luoghi d’interesse può essere acquistato online tramite il sito ufficiale Egymonuments o si può pagare con la carta direttamente in loco. Nei ristoranti raramente viene accettata la carta, mentre negli hotel in generale si. Attenzione però che se decidete di soggiornare nei piccoli bed and breakfast di gestione famigliare probabilmente accetteranno solamente contanti. E’ abituale lasciare mance, cercate quindi di tenervi il più possibile banconote di piccolo taglio. Come sempre all’estero e in particolare in un Paese dove non c’è l’euro, vi consigliamo di utilizzare una carta prepagata come la Revolut. Con questa carta gratuita non avrete commissioni sui pagamenti e potrete ritirare fino a 200€ in valuta locale al tasso di cambio ufficiale. I vantaggi della Revolut sono molteplici e proprio per questo non poteva mancare tra i nostri consigli pratici per organizzare un viaggio in Egitto fai da te.

Mezzi di trasporto 

In un Paese dalle dimensioni estese come l’Egitto è fondamentale capire per prima cosa come muoversi. Una valida alternativa può essere optare per un volo interno. Il traffico nelle grandi città e in particolare al Cairo è terribile. Sconsigliato noleggiare l’auto. Una valida alternativa ai mezzi pubblici, quasi inesistenti all’interno delle città, sono gli autisti privati. Ogni struttura avrà sicuramente una guida o un autista da consigliarvi! Come in altri Paesi, tra cui il Marocco, esistono tariffe differenti a seconda della nazionalità. oltre che per le attrazioni anche per i mezzi pubblici come per il treno. Gli autobus extraurbani hanno invece un’unica tariffa, per egiziani e stranieri. Per avere maggiori informazioni su come muoversi in Egitto vi invitiamo a leggere il nostro articolo a riguardo

Vita da resort

Se siete nostri lettori abituali sapete già che non siamo tipe da vacanza in villaggio turistico, ma in questo viaggio in Egitto ci siamo concessi dei giorni di relax all’interno di un resort all inclusive. Come località abbiamo scelto Marsa Alam e ci siamo lasciati coccolare dal mare cristallino, dai lettini e dai cocktail a volontà. Abbiamo trascorso giornate di snorkeling ammirando la barriera corallina con i suoi bellissimi pesci e coralli!

Questi resort sono un mondo a parte, non rispecchiano il vero Egitto. Al contrario delle strutture ricettive egiziane, gli standard sono pari a quelli europei a prezzi veramente bassi. Ad esempio il resort a quattro stelle dove abbiamo soggiornato non costava neanche 50€ al giorno nella formula all inclusive comprensivo dei cocktail. All’interno sono presenti tutti i servizi: ristoranti, negozi, piscine, bar, campi da tennis, calcio, ombrelloni, lettini, etc… Ogni struttura organizza quotidianamente escursioni nei dintorni verso altre spiagge o verso il deserto. Se vi state chiedendo se è possibile fare il bagno nei mesi invernali in generale si e magari se siete freddolosi potete sempre indossare la mezza muta. Noi siamo stati a fine febbraio inizio marzo e abbiamo fatto tutti i giorni snorkeling, trovando l’acqua un po’ fredda solo la mattina presto.

Tra le principali località sul Mar Rosso oltre Marsa Alam vi sono Hurghada, Berenice e Sharm Sheik.

Egitto fai da te: è un Paese sicuro?

In generale ci siamo sentiti sempre sicuri e tranquilli. Visto le “alzatacce” per spostarci tra le città o per ammirare i templi senza turisti, la sera non abbiamo mai cercato movida, ma ci siamo limitati a cenare in zone centrali e passeggiare lungo le corniche del Nilo. Sono presenti tanti poliziotti e posti di blocco. Certo abbiamo anche visto prendere agli stessi agenti mance dalle nostre guide o autisti per chiudere un occhio o per passare.

E’ da tenere in considerazione che sono decenni che il turismo è una delle voci più importanti dell’economia dell’Egitto. Proprio per questo non si possono “permettere”, secondo me, grossi problemi con i turisti. C’è povertà, e proprio per questo, ci è capitato più volte che persone, e in particolare bambini, ci chiedessero soldi per strada inseguendoci in maniera insistente. Abbiamo trovato gli egiziani un popolo accogliente e gentile, anche se, un po’ come in Marocco, anche in Egitto ci siamo sentiti talvolta come un ”bancomat con le gambe”.

Sinceramente per anni ho pensato che non fosse possibile organizzare un viaggio in Egitto in autonomia, proprio per questo ho pensato che i nostri consigli pratici per organizzare il viaggio possano essere utili a chiunque voglia cimentarsi in questa bellissima avventura!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial