itinerario di viaggio in egitto 10 giorni
Africa,  Egitto,  Mondo

Itinerario di viaggio di 10 giorni in Egitto

Se state pianificando un viaggio in Egitto ecco il nostro itinerario di 10 giorni tra storia e mare con arrivo al Cairo e partenza da Marsa Alam

Cosa vedere in Egitto in 10 giorni

Il nostro itinerario è stato abbastanza intenso per la prima parte relativa all’antico Egitto, proprio per questo abbiamo deciso di lasciare gli ultimi giorni per il mare e il relax per riprendersi prima di tornare alla routine e al lavoro. 

Antico Egitto 

Il primo giorno di arrivo abbiamo visitato subito il Museo Egizio del Cairo dove sono conservati reperti e tesori trovati nelle campagne di scavo di tutto il Paese. Primo tra tutti emerge il tesoro di Tutankhamon. Parte delle opere sono state trasferite, tra le quali il reparto delle mummie, al nuovo museo di Giza, il Grande Museo Egizio GEM, la cui apertura è prevista per il 2024. Informatevi prima di andare se i tesori del faraone siano ancora presenti e non siano già stati spostati nella nuova sede.

Il giorno seguente l’abbiamo dedicato alla visita dell’altopiano di Giza ammirando la Sfinge e le 3 piramidi di Cheope, Chefren e Micerino. Siamo entrati proprio in quest’ultima piramide. Il pomeriggio l’abbiamo dedicato alla visita dell’area archeologica della necropoli di Saqqara, dove si trova la prima piramide costruita ovvero quella di Djoser, e dell’antica capitale di Menfi con la statua colossale di Ramsesse II. Quasi ogni sera all’altopiano di Giza è proiettato uno spettacolo di luci e suoni in varie lingue. Per essere sicuri che vi sia, controllate prima sul sito ufficiale

Il giorno successivo di prima mattina abbiamo preso l’aereo per Aswan (Assuan) e abbiamo dedicato la giornata alla visita della città più meridionale dell’Egitto. Una bellissima cittadina che si sviluppa lungo il Nilo, famosa per la sua diga e come punto di partenza per la visita dei templi di Abu Simbel. Ad Aswan avrete modo di visitare diversi luoghi tra cui il Tempio di File e l’Obelisco incompiuto. Molto caratteristica anche l’isola Elefantina e stupendo il tramonto dai giardini Ferial Gardens.

L’escursione ad Abu Simbel parte sempre di mattina presto, verso le 4, per poter arrivare ai templi verso le 7 di mattina. Vi sono tante agenzie locali che organizzano questi tour con i minivan e sicuramente l’hotel dove alloggerete ne avrà una da proporvi. La scelta di arrivare all’apertura del sito archeologico è ottimale perchè avrete modo di ammirarlo alle prime luci e nella tranquillità con pochissimi visitatori. Verso l’orario di pranzo si torna ad Aswan. Nel pomeriggio ci siamo spostati poi con il treno verso Luxor, un tragitto di circa 3 ore. 

Abbiamo passato due giorni ad ammirare le tombe della Valle dei Re e delle Regine e alla visita dei meravigliosi templi di Luxor e Karnak. La sera, concedetevi delle belle passeggiate lungo le Corniche ammirando il tramonto sul fiume Nilo. Il tempio di Luxor si può visitare anche di sera, in tal maniera si può ammirare con l’illuminazione notturna che lo rende per certi versi ancora più affascinante.  

Relax sul mar Rosso

Gli ultimi quattro giorni li abbiamo dedicati a rilassarci sulle spiagge del Mar Rosso. In Egitto ci sono diverse località tra cui scegliere. Noi abbiamo optato per Marsa Alam, leggendo che in quella zona ci sia una delle più belle barriere coralline del Mar Rosso. Non ci sono collegamenti diretti tra Luxor e Marsa Alam, l’unica maniera è un driver privato. 

A Marsa Alam vi consigliamo di optare per un resort all inclusive in quanto in zona ci sono principalmente villaggi turistici. In fin dei conti ci sta un po’ di relax dopo i giorni di esplorazione dell’Antico Egitto! 

Si può scegliere di partecipare ad alcune escursioni come la Casa dei delfini, le isole Hamata, la vicina barriera corallina di Sharm El Luli. In alternativa si può andare alla ricerca delle tartarughe ad Abu Dabbad o del dudongo o ancora ammirare il relitto sommerso. 

Se non volete fare escursioni godetevi tutte le comodità ed attività del resort, scegliendone uno con accesso diretto alla barriera corallina tramite pontile.

Se avete più tempo a disposizione di 10 giorni si può valutare di inserire all’interno dell’itinerario di viaggio in Egitto l’opzione della crociera sul Nilo e di visitare il Cairo. Con la crociera si ha modo di visitare lungo il tragitto tra Luxor ed Aswan anche i templi di Esna, Edfu e Kom Ombo. In alternativa invece che 4 giorni di mare se ne possono fare un paio per dare più spazio alla parte dell’Antico Egitto. Per saperne di più sui mezzi di trasporto vi rimandiamo al nostro articolo su come muoversi in Egitto.

13 commenti

  • Mimì

    Ci sarebbero mille viaggi da fare in Egitto, per cercare di scoprire la grande bellezza dei paesaggi e la ricchezza dell’antica civiltà egiziana! Mare, deserto e siti archeologici che rimangono nel cuore.
    Bello il tuo articolo!
    Amo molto l’itinerario che include la crociera sul Nilo, Il Cairo e la barriera corallina a Marsa Alam.

  • Anonimo

    Ho dei ricordi bellissimi della crociera sul Nilo che feci molti anni fa, l’antico Egitto ha un fascino unico e spero di poter tornare presto al Cairo per vedere il nuovo museo archeologico.

  • Veronica

    In quest’ultimo periodo vedo tantissimi italiani volare in Egitto, immagino siano state aggiunte nuove rotte a prezzi imbattibili. Purtroppo, ancora dal Regno Unito costa molto altrimenti avremmo approfittato anche noi. Mio marito è molto affascinato dall’Egitto e sicuramente il vostro itinerario tra la storia delle piramide, musei e gli all inclusive sul Mar Rosso è perfetto per una vacanza tra cultura e relax.

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Come compagnia aerea low cost ci sono sia la wizz air sia la easyjet, inoltre ci sono anche altre compagnie aeree con diversi collegamenti giornalieri a diverse città egiziane tra cui anche luxor e marsa alam

  • Federica

    Che bello, mi ricordo quando i miei ci sono stati per l’anniversario. Li ho invidiati tantissimo! Mi emoziono sempre a leggere articoli sull’Egitto, ora il desiderio di andarci ancor di piu’ è immenso!

  • Anonimo

    Uno dei viaggi che desidero fare da quando ho memoria. Mi piace il mix variegato di tappe e spostamenti con la conclusione relax sul mare. Metto questo itinerario nel cassetto insieme al viaggio da realizzare!

  • Eliana

    Sono stata due volte in Egitto quando ero più piccola ma ci siamo limitati alle visite alle notissime Sharm el Sheikh e Marsa Alam precludendoci tutta la parte archeologica, sicuramente estremamente interessante. Se la situazione geopolitica cambiasse non ci penserei due volte a tornarci!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial