terme naturali bagni san filippo
Toscana,  Italia

Le terme naturali dei Bagni San Filippo

Quando Madre Natura ci mette lo “zampino” escono luoghi spettacolari come le terme naturali dei Bagni San Filippo. Un luogo meraviglio creatosi nel corso dei millenni dallo scorrere incessante dell’acqua. Se volete godervi delle terme naturali mozzafiato i Bagni San Filippo fanno al caso vostro. 

Dopo aver provato le terme delle Cascate del Mulino di Saturnia, abbiamo voluto iniziare l’anno all’insegna del relax ai Bagni San Filippo. Siamo tornati in Toscana questa volta in provincia di Siena per immergerci nella Val d’Orcia. Per raggiungere queste terme naturali all’aperto il modo più pratico è senz’altro l’automobile. Giunti nella cittadina Bagni San Filippo si può lasciare la macchina in uno dei parcheggi a pagamento lungo la strada. Il prezzo è abbastanza caro – 1,70€ all’ora, 5 € per 3 ore o 10 € il giornaliero – se siete disposti a camminare una decina di minuti in più vi sono dei posti auto bianchi poco prima o poco dopo quelli a pagamento lungo la stessa via. In tal modo non avrete vincoli di orari legati al parcheggio. 

La Balena Bianca

Una volta parcheggiata l’auto andate verso il bar del paesino di Bagni San Filippo e imboccate il sentiero nel bosco del Fosso Bianco. Un breve sentiero di circa 10 minuti immerso nel verde e affiancato da vasche di acqua termale vi condurrà al luogo più scenografico: la Balena Bianca. Neanche a dirlo è’ il luogo più gettonato ed è da vedere assolutamente. E’ un immenso blocco calcareo che ricorda appunto la bocca di una balena bianca. Sotto sono presenti delle vasche poco profonde dove potersi immergersi. Per chi è un po’ più avventuroso “scalate” la bocca della balena: più in alto andrete più l’acqua sarà calda. La superficie non scivola, ma con delle scarpette da scoglio andrete sul sicuro!

Attenzione che in sommità l’acqua è così calda – 48° – che rischiate di scottarvi (come è quasi successo a noi!). Proprio grazie alle elevate temperature dell’acqua è possibile godere dei Bagni San Filippo in qualsiasi stagione dell’anno. La mia vasca preferita è senz’altro una a lato della “balena”: temperatura ottimale dell’acqua in una piscina naturale profonda il giusto per essere totalmente immersi nell’acqua termale. Sono presenti così tante piccole piscine che ne scoprirete sempre nuove.

E’ un terreno molto fangoso e ciò comporta che il sentiero da percorrere per arrivare alle terme naturali è molto melmoso, portatevi delle vecchie scarpe o un paio di calzature facili da pulire. Il lato positivo è la possibilità di farsi dei fanghi nelle piscine termali. 

Infine qualche consiglio su cosa portarvi dietro. Tenete conto che essendo nel bosco non vi sono spogliatoi o bagni vicini. Come già detto sono fortemente consigliate le scarpette da scoglio, inoltre ricordatevi il cambio costume/intimo, una sacchetta per mettere il costume bagnato, almeno un asciugamano per il corpo e uno per la testa. Inoltre se amate fare le fotografie vi consiglio la custodia impermeabile per lo smartphone, perfetta in questa occasione! 

Quello che più mi ha colpito dei Bagni di San Filippo è l’accostamento tra l’azzurro del cielo, il bianco del calcare e il verde del bosco…mi ha ricordato la mia amata Riviera del Conero! 

31 commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial