Marche

Cosa vedere gratis ad Ascoli Piceno

Vediamo insieme cosa vedere gratis ad Ascoli Piceno, una delle più antiche città d’Italia.

«Quando Ascoli era Ascoli, Roma era pascoli»

Se sei marchigiano forse avrai sentito già questa rima. Se invece è la prima volta che la senti, ti sveliamo che non è solo un’espressione locale ma è la verità.

Molti storici hanno documentato che ben 1600 anni prima della fondazione di Roma, nella zona dove oggi sorge Ascoli Piceno, c’erano già insediamenti urbani. Gli abitanti di quest’area, i Piceni, si dedicavano alla caccia e alla pastorizia e hanno lasciato traccia delle loro vite. 

Oggi Ascoli Piceno è una città, provincia della Regione Marche, che risplende grazie ai suoi palazzi, chiese, torri ed edifici storici. Vediamo insieme cosa vedere gratis ad Ascoli Piceno se ti trovi di passaggio nell’antica città. 

Piazza del Popolo

Iniziamo il nostro tour di cosa vedere gratis ad Ascoli Piceno dalla piazza forse più emblematica della città: Piazza del Popolo

Piazza del Popolo è conosciuta come una delle piazze più belle d’Italia. Completamente pedonale, è perimetrata da edifici altrettanto importanti per la storia picena. Il nome della piazza deriva dal Palazzo dei Capitani del Popolo che vi si affaccia al centro di uno dei lati lunghi. Nel lato corto adiacente si ergono le possenti mura della Chiesa di San Francesco. Nei due lati restanti un colonnato avvolge tutta la piazza. 

Caffè Meletti

Nella stessa Piazza del Popolo tra le cosa da vedere ad Ascoli Piceno non puoi saltare il Caffè Meletti. Storico locale dell’omonima bevanda alcolica famosa in tutte le Marche e oltre: l’Anisetta. Fermati qui a godere la vista di Piazza del Popolo mentre assaggi l’Anisetta Meletti!

Chiesa di San Francesco

Da Piazza del Popolo, su uno dei lati corti, è possibile scorgere già la vista del perimetro della Chiesa di San Francesco. Per entrare è necessario però imboccare Via del Trivio. La facciata principale si affaccia su questa via stretta del centro storico. Su Piazza del Popolo si apre un grande portale di stile gotico. All’interno la Chiesa si presenta semplice e con poche decorazioni.

Palazzo dei Capitani del Popolo

Sede nei secoli del potere civile ad Ascoli, oggi il Palazzo dei Capitani del Popolo, comunemente chiamato “Palazzo del Popolo”, è proprietà del comune. Al suo interno è possibile visitare gratuitamente alcune stanze tra cui la Sala della Ragione e la Sala degli Stemmi. All’esterno presenta un cortile di stile rinascimentale. Il Palazzo del Popolo ospita anche alcuni resti archeologici. In alcuni periodi è sede di mostre temporanee che potrebbero richiedere un biglietto d’ingresso a pagamento.

Piazza Arringo

Detta anche Piazza dell’Arengo, Piazza Arringo è un’imperdibile tappa tra cosa vedere gratis ad Ascoli Piceno. Le “arringhe” fanno riferimento alle riunioni popolari che qui si svolgevano nell’antichità. Oggi sulla piazza si affacciano la Cattedrale di Sant’Emidio, il Battistero di San Giovanni, il Palazzo Episcopale, la Pinacoteca Comunale e la sede del Comune Ascolano. La piazza è la più grande presente nella città di Ascoli e anche la più antica. Ospita nella sua superficie due fontane. 

Cattedrale di Sant’Emidio

La facciata principale e di ingresso del Duomo della città di Ascoli Piceno si trova su uno dei lati corti di Piazza Arringo. La Cattedrale, dedicata a Sant’Emidio, risale al V secolo d.C. ma fu completata solo a metà del Cinquecento. La facciata principale si presenta impostata sull’ordine gigante. Le quattro colonne di ordine corinzio la dividono in tre parti. Il tutto è realizzato con marmo travertino. L’interno è diviso in tre navate da pilastri ottagonali. Il soffitto è a volte decorate di stile romanico-gotico. Dall’interno è inoltre possibile raggiungere e visitare la cripta del Santo

Teatro Romano

Imboccando via XX Settembre, dal lato opposto dell’ingresso del Duomo, e proseguendo poi per via Dino Angelini, in circa una decina di minuti scarsi di passeggiata, si raggiunge il Teatro Romano di Ascoli Piceno. Il teatro è addossato al colle retrostante. Questo permetteva una costruzione meno dispendiosa ed era comune realizzare teatri su pendii di colline per economizzare i costi. Nella costruzione ancora oggi si distinguono cavea e orchestra. Qui oggi si ospitano eventi e rappresentazioni durante la stagione estiva.

Olive all’ascolana

Anche se non fanno parte della nostra lista di cosa vedere gratis ad Ascoli Piceno, non potevamo non menzionare le olive all’ascolana. Tipico stuzzichino fritto della città di Ascoli Piceno, imperdibile l’assaggio se passi in città. Le olive ascolane, conosciute in gran parte d’Italia, sono delle olive ripiene di carne, impanate e fritte. Si possono gustare come street food in ogni momento della giornata e nel centro di Ascoli Piceno troverai molti locali pronte a venderti un cartoccio appena fritto!

6 commenti

  • Eliana

    Sono stata ad Ascoli Piceno quando ero molto piccola ma la ricordo abbastanza bene, soprattutto ricordo la bontà delle sue olive… Era una tappa obbligata quando facevamo le vacanze a San Benedetto del Tronto. Ci tornerei con molto piacere!

  • Alessandra

    A me Ascoli piace molto, anche se purtroppo è ancora poco conosciuta e sottovalutata. Consiglio di fare un salto anche a Castel Trosino, un piccolo borgo poco distante dove c’è un’unica trattoria dove si mangia davvero bene!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      I borghi intorno ad Ascoli sono tutti belli…peccato che il terremoto di qualche anno fa ne abbia decimati abbastanza! E in quanto al cibo si va sempre sul sicuro in quelle zone!!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial