Grecia,  Europa

Guida di Santorini per una vacanza perfetta

Si trovano tantissime informazioni su Santorini, una tra le più famose isole greche per il turismo. Ecco perché abbiamo deciso di unirle alla nostra esperienza in una guida di Santorini per una vacanza perfetta!

I trasporti

Abbiamo volato con EasyJet da Salonicco e siamo atterrati a Santorini un primo pomeriggio di domenica. Anche se c’è la possibilità di usare i bus pubblici, abbiamo optato per affittare un mezzo privato. Essendo un’isola e avendo molte strade piccole e sterrate abbiamo scelto un quad, più pratico rispetto ad un semplice motorino e meno ingombrante per le auto. Ci siamo trovati bene con questo mezzo, soprattutto per la semplicità nel riuscire a parcheggiare in poco spazio e dappertutto. Con il senno di poi e per le strade da noi affrontate, anche un motorino guidato da una persona che ha già dimestichezza con questo mezzo, va più che bene. La differenza di costo per l’affitto tra i due è pressoché minima, quindi la scelta dipende dalla tua esperienza con questi mezzi.

Noi per il noleggio ci siamo affidati a Santoride, molto professionali e con diversi mezzi a noleggio, con possibilità di ritiro e consegna direttamente all’aeroporto.

In quanto al capitolo parcheggi, vicino alle maggiori cittadine o ai punti di interesse frequentati abbiamo trovato sempre parcheggio. Fai attenzione a lasciare il tuo mezzo sempre in un parcheggio, mai lasciarlo in strada perché ti ritroverai delle multe. La cosa positiva è che di parcheggi ce ne sono diversi e tutti i parcheggi pubblici sono gratuiti! Noi non abbiamo avuto difficoltà nel trovare posto anche nelle ore più gettonate, poco prima del tramonto a Oia per esempio!

Gli alloggi

Nella nostra guida di Santorini per una vacanza perfetta non può mancare lo spazio dedicato agli alloggi. Probabilmente sono proprio questi a far lievitare il prezzo di una vacanza in quest’isola greca. I costi per una sistemazione per due persone partono da un minimo di 100€ a notte in AirBnb o monolocali fino ad arrivare a cifre stratosferiche per una notte in hotel extra lusso nel centro della capitale. I prezzi variano anche secondo la zona che si sceglie. Ovviamente Oia e Fyra hanno costi molto più alti di Perissa o Kamari che sono un giusto compromesso tra servizi e distanza dai luoghi di maggior interesse. Noi abbiamo alloggiato a Perissa e ci siamo trovati molto bene. Con circa 20-25 minuti si arriva dappertutto e ha una bellissima spiaggia con servizi dove potersi rilassare.

Le spiagge 

La guida di Santorini per una vacanza perfetta deve includere anche le principali spiagge e la modalità di raggiungerle.
Assolutamente da non perdere è la Red Beach. Questa spiaggia è caratterizzata dalla sua roccia color rosso amaranto che la avvolge. Si può raggiungere con il proprio mezzo e parcheggiare nei posti gratuiti proprio all’inizio del sentiero. Per arrivare in spiaggia si percorre un piccolo sentiero in discesa sulla roccia. Il percorso è piuttosto semplice, noi lo abbiamo affrontato con le infradito senza problemi. Prima di iniziare la discesa si può ammirare tutta la bellezza della roccia rossa in contrasto con il blu intenso dell’acqua del mare. La Red Beach presenta una prima parte di spiaggia libera, delimitata da un cordolo oltre il quale è rischioso stare per la possibile caduta di massi, e una parte servita da spiaggia privata con bar. 

Dalla Red Beach, attraverso una piccola barca, è possibile raggiungere la White Beach, così chiamata per il suo fondale chiaro. La White Beach è raggiungibile solo via mare o altrimenti se ve la sentite a nuoto. L’area della spiaggia è molto limitata e per la maggior parte coperta da lettini e ombrelloni privati al costo di 15€ per una coppia lettini e ombrellone. Non c’è una vera e propria spiaggia libera ma c’è la possibilità di appoggiarsi tra un ombrellone e l’altro. Questa spiaggia è caratterizzata da ciottoli di grandi dimensioni e dall’acqua bassa per circa i primi 50 metri dal bagnasciuga.  

Ultima tappa la Black Beach, anche questa raggiungibile solo via mare. Molto più ampia delle precedenti e attrezzata con due diversi stabilimenti e bar. Ha anche una grande area libera e la spiaggia si presenta granulosa e nerissima! 

E’ possibile visitarle tutte tre nella stessa giornata grazie ad un servizio di barche che ogni 30 minuti consente di spostarsi dall’una all’altra pagando un totale di 15€. Il passaggio tra le spiagge viene affrontato nell’ordine in cui ve le abbiamo descritte, ma potete organizzarvi voi e decidere quanto tempo passare su ognuna. Dopo la Black Beach la barca vi riporta al porticciolo che si trova proprio sotto al parcheggio per i veicoli. 

Altre spiagge che ci sentiamo di includere in questa guida di Santorini sono quelle di Perissa e di Kamari. Entrambe le cittadine hanno spiagge servite e non. Sono di sabbia granulosa e anche qui nera. Ricordiamoci che Santorini è un’isola vulcanica e anche le sue spiagge hanno questo carattere! La cosa bella delle spiagge a Perissa e Kamari è che molti stabilimenti concedono lettini ed ombrellone gratis se in cambio si consuma il pranzo nel proprio ristorante! I prezzi? Super accessibili e con 30-40€ te la caverai in cambio di un’intera giornata in totale relax!

I tramonti

Santorini è famosa per i tramonti che lasciano a bocca aperta. Ma da dove ammirarli? In questa guida di Santorini ti consigliamo un paio di spot che ci hanno lasciato senza fiato.

Per primo menzioniamo il Faro di Akrotiri. Questo faro si trova sul versante sud-ovest dell’isola, poco distante dalla Red Beach. Si può arrivare al faro direttamente con il proprio mezzo. Ci sono però pochi parcheggi. Questo è stato l’unico caso in cui abbiamo lasciato il nostro quad su strada. C’è un piccolo chiosco che vende del cibo e da bere se volete sgranocchiare qualcosa in attesa della discesa del sole. Proprio sotto al faro si apre il panorama. Per ammirare lo spettacolo ci si siede sulle scogliere di roccia o sul versante subito sotto, raggiungibile con un po’ di precauzione scendendo tra la roccia. 

Secondo punto panoramico per la golden hour è quello più famoso e consigliato da tutti: Oia. Oia è un villaggio che si trova a nord-ovest dell’isola. Oltre ad essere affascinante per la sua struttura urbana di vicoletti e costruzioni bianche, Oia è famosa anche per il tramonto più bello di Santorini. Lo spot più gettonato è nei pressi del vecchio castello. Nell’ora del tramonto le vie di questo versante della cittadina si riempiono di gente e in alta stagione diventa impossibile perfino raggiungerle. 

In alternativa a Oia si può optare per la vicina Fyra. Questa è la città più grande di tutta Santorini, si trova al centro-ovest dell’isola e la discesa del sole avviene proprio sulle isole vulcaniche di fronte alla città.

Speriamo che con i nostri consigli e con questa mini guida di Santorini riuscirai a organizzare il tuo viaggio da sogno in questa meravigliosa isola greca!

14 commenti

  • La Kry

    Ogni volta che vedo un articolo su Santorini mi ci tuffo subito perchè ho una voglia matta di vedere quest’isola da quando ho letto per la prima volta la storia dell’archeologo Spyridōn Marinatos… sarò eretica ma non sono esattamente interessata alle spiagge! 🤣
    In compenso l’idea di noleggiare un quad mi solletica parecchio! Deve essere super divertente!

  • La Deb

    Mi piacerebbe visitare questo luogo fuori stagione!
    Durante il periodo estivo con la massa di turismo che c’è penso potrei impazzire!
    Però mi sono sempre chiesta come sia in un periodo come ottobre o aprile…
    Ti ringrazio per le preziose info!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ci hanno detto sul posto che già a settembre è tranquilla la situazione! Ottobre e Aprile non so come sia…ma molti lungomare sono aperti solo in periodi di turismo. Negli altri mesi dell’anno è tutto chiuso

  • Arianna

    Adoro Santorini e mi piace sempre leggere nuovi contenuti alla ricerca di informazioni a me sfuggite, i tramonti di Santorini sono davvero memorabili, che voglia di tornare in Grecia

  • Veronica

    Forse quest’anno riusciamo a coronare il sogno di andare a Santorini e nella bucket list di mio marito c’è guidare il quad, quindi mi segno subito il servizio che avete usato voi. Probabilmente il motorino sarebbe meglio, però almeno un mezzo ci permetterebbe di alloggiare fuori dai percorsi più turistici e spendere meno. Avete dato consigli utilisimmi!

  • Luca

    Grazie delle dritte! Io stavo pensando di andarci a Settembre. Ho tante idee, anche su mete lontane…vedremo. Ma ci piacerebbe molto andarci in due, senza figli e girarla in quad

  • Eliana

    Sono stata solo a Creta per quanto riguarda la mia esperienza in Grecia ma Santorini è una delle isole che mi attirano di più di tutte quelle elleniche: è così pittoresca, viva e custodisce scorci e spiagge davvero da cartolina! Questa guida quindi mi sarà utile per quando vorrò visitarla!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial