Liguria,  Italia

Visitare le 5 terre in una giornata

Lo so, sei incredulo sul fatto che sia possibile visitare le 5 terre in una giornata, eppure noi ci siamo riuscite e ora condividiamo il nostro itinerario.

Monterosso

Arrivando da Genova, la prima terra che vi troverete sul cammino è Monterosso. Dalla stazione percorrete il lungomare e dopo aver attraversato la galleria, vi troverete nel cuore di questa prima terra. La città si divide in città vecchia e città nuova. Dalla piazza che vi troverete di fronte, inoltratevi nei vari vicoletti per scoprire il borgo. La passeggiata a Monterosso vi prenderà all’incirca un’ora.

Se decidete di visitare le 5 terre in una giornata non potete non includere delle soste dedicate al cibo. A Monterosso, in tarda mattinata, abbiamo deciso di provare la focaccia farcita con pesto e pomodorini: una vera delizia spezza fame. Ovviamente bisogna considerare che le 5 terre sono località turistiche e di conseguenza il costo delle tipicità aumenta rispetto alle altre città liguri. 

Vernazza

Con il treno 5 terre express sarete a Vernazza, la seconda terra, in tre minuti.

A Vernazza abbiamo deciso di dedicare la nostra sosta pranzo. Ci siamo affidati al Baretto, un’antica osteria dove abbiamo scelto le classiche trofie al pesto accompagnate da un bicchiere di vino locale.

Tra i paesaggi che si scorgono nel visitare le 5 terre in una giornata, ci sono le famose vigne terrazzate. Le colline a picco sul mare, ospitano vigneti terrazzati che producono vini conosciuti, appunto, come 5 terre.

Corniglia

Corniglia è famosa per la sua scalinata. Per arrivare al centro città dalla stazione si hanno due opzioni: prendere un bus navetta o salire i 382 scalini. Noi abbiamo scelto la seconda opzione e non ce ne siamo pentiti. La scalinata si trova in parte in ombra. La parte al sole, se affrontata in periodi non particolarmente caldi, è piacevole. Salendo poi si può godere del paesaggio sottostante dalle varie piazzole di sosta che ci sono lungo il percorso.

Manarola

Per ammirare appieno Manarola, la miglior vista sarà quella dalla costa. Manarola in sé per sé è piccolina e racchiusa tutta nel gruppo di case che si scorgono sul paesaggio. La sua peculiarità è il Presepe che viene allestito però solo d’inverno.

Manarola è collegata a Riomaggiore, l’ultima terra che si incontra venendo da nord anche attraverso una bellissima passeggiata sopra il mare, conosciuta come Via Dell’Amore. La Via Dell’Amore è lunga all’incirca un chilometro ma il percorso da Manarola si interrompe dopo circa 200 metri. Il sentiero infatti sarà in ristrutturazione e rimarrà chiuso almeno fino al 2023, data stimata della fine dei lavori.

Riomaggiore

L’ultima terra e la più grande di tutte è Riomaggiore. Usciti dalla stazione si percorre il tunnel e si arriva al borgo. Dall’uscita del tunnel si può scendere per raggiungere il mare. Da qui consigliamo di salire in alto e girarvi per scorgere la coloratissima vista di tutta la cittadina. 

Se invece di scendere verso la marina, dopo il tunnel, si va verso sinistra, vi troverete tra i vicoli di Riomaggiore, dove potete gustare specialità liguri o comprare dei souvenirs sulle 5 terre.

Ovviamente l’itinerario può essere percorso al contrario se si raggiungono le 5 terre da La Spezia.

Il periodo migliore per visitare le 5 terre in una giornata

Ovviamente visitare le 5 terre in una giornata è possibile solo in periodi che non comprendono l’alta stagione. Noi le abbiamo visitate ad ottobre inoltrato. Il tempo è ancora bello e durante il giorno le temperature sfiorano i venti gradi. C’era qualcuno perfino che faceva il bagno in mare! Altra data che consigliamo sicuramente è ad inizio primavera. Evitare comunque l’estate perché diventa impossibile in questa stagione visitare le 5 terre in una giornata. Gli spostamenti infatti vengono rallentati da treni pieni e paesi super affollati, rallentando di conseguenza anche la visita in ognuna di esse.

Che mezzo scegliere per visitare le 5 terre in una giornata

Sicuramente il mezzo migliore per visitare le 5 terre in una giornata è il treno. Con un biglietto regionale 5 terre express dal costo di 4€ potete visitare tutti cinque i borghi. Potete raggiungere le stazioni dal sud, da La Spezia o fare l’itinerario inverso e partire da Genova. Noi siamo partiti da Genova con il treno e dopo due ore siamo arrivate alla prima terra che si incontra venendo da nord: Monterosso.

Se siete amanti del trekking, per visitare le 5 terre in una giornata potete intraprendere i tanti sentieri che le collegano. Non distano molto l’una dall’altra ma bisogna comunque attrezzarsi bene ed essere allenati ai continui sali e scendi che caratterizzano i percorsi. Se scegliete questa soluzione, dovrete valutare anche il fattore tempo.

5 commenti

  • Stefania

    Che meraviglia! Diversi anni fa ho trascorso il giorno di San Valentino alle Cinque Terre ma devo essere sincera non ero ancora mentalmente proiettata all’esplorazione delle bellezze d’Italia… il giorno successivo invece siamo stati a Genova tra visita all’Acquario è una passeggiata nel centro! Insomma devo ritornarci con la testa di adesso per vivermela al meglio

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      E non ti hanno affascinato anche se non eri predisposta all’avventura? E’ difficile non stupirsi davanti a tanta bellezza di colori e odori!

  • Eliana

    Ci sono stata il dicembre scorso e sono partita da Levanto per visitarle tutte! L’unica che non ho visto è Corniglia, non ne ho avuto il tempo. Non conoscevo però il biglietto a 4 euro, io ho pagato il biglietto ogni volta (anche se la spesa è rimasta comunque contenuta). La via dell’Amore era chiusa altrimenti sarei andata a piedi più che volentieri!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial