Perù,  Sud America,  Mondo

Come vedere le linee di Nazca in Perù

Durante il nostro viaggio in Perù, non ci siamo assolutamente volute perdere la visita a Nazca, areaa sud del Paese che ospita le misteriose linee tracciate sul deserto. Qui trovi tutti i consigli su come vedere le linee di Nazca in Perù.

Dove si trova Nazca

Nazca è una cittadina nel centro-sud del Perù. Il suo territorio è per lo più desertico e vanta di un clima privo di vento e piogge per la maggior parte dell’anno. Nazca in sé per sé non offre molto ai turisti. Noi l’abbiamo raggiunta con un bus da Paracas, in circa 8 ore. Siamo arrivate verso le 20 e ci siamo ritrovate in quello che è il centro della cittadina. Appena arrivate alla stazione dei bus non abbiamo avuto una bella impressione della città. Niente luci, buio totale, quasi nulla di aperto. Dalla stazione dei bus abbiamo attraversato una rotatoria per arrivare in quello che era il nostro hotel per la notte. La mattina successiva c’erano più persone in giro ma la città continuava a non piacerci affatto!

Cosa sono le linee di Nazca

Ci sono molte teorie su queste linee tracciate sul deserto. Innanzitutto devo specificare che non si tratta di linee casuali. I tratti compongono dei veri e propri disegni o composizioni geometriche. Sulla loro origine c’è molto mistero. Alcune teorie sostengono che le linee di Nazca siano state tracciate dagli antenati che vivevano in queste aree tra il 300 a.C. e il 500 d.C. Esistono anche teorie che parlano di messaggi alieni. Quello che è certo è che le linee sono sopravvissute intatte per secoli e oggi si possono ammirare.

Come vedere le linee di Nazca

Per osservare le linee di Nazca ci sono principalmente due opzioni. La prima è la più semplice e anche la più economica. Lungo l’enorme area che ospita gli antichi disegni, sono posizionati dei “mirador”. Sono delle piccole torrette dislocate lungo la strada Panamericana Sur, dove è possibile salirvi gratuitamente e vedere alcuni disegni. I “mirador” sono indicati anche su Google Maps, ce ne sono diversi ma per raggiungerli tutti dovrai allontanarti un po’ da Nazca e avrai bisogno di un’auto. 

La seconda opzione per vedere le linee di Nazca è quella di affrontare un piccolo volo in elicottero e visionare tutti i disegni dall’alto. Questa seconda opzione permette la vista di tutte le linee, ma ovviamente è più cara della prima.  

Come salire su un elicottero a Nazca

Nazca, seppur città piccola e priva di servizi turistici, dispone di un aeroporto. Dall’aeroporto di Nazca, utilizzato solo per voli turistici sopra le linee, operano diverse compagnie che permettono di vedere queste tracce antiche sul deserto. Noi abbiamo volato con AeroNazca. Il volo si effettua in un elicottero da 8 posti totali. Oltre al comandante entrano altre 7 persone. Bisogna prenotare il volo in anticipo perché non si effettuano molti decolli al giorno e, come hai capito, i posti sono limitati. Il costo è di circa 100€ (comprese anche le tasse aeroportuali) a persona per circa 30 minuti di volo. Si paga in dollari e non in soles peruviani. Al momento della prenotazione ti verrà chiesto il peso e sarà il personale aereo a dirti dove devi sederti all’interno dell’aeromobile, per distribuire bene i carichi. Preferisci un volo di mattina perché sono quelli più tranquilli e sicuri. Nel pomeriggio molti voli vengono cancellati per l’alzarsi dei venti e potresti rischiare di non vedere mai le linee di Nazca. 

Cosa si vede dall’elicottero

Dall’elicottero si vedono tutte le linee di Nazca che sono state tracciate. Prima di volare la compagnia ci ha rilasciato un foglio in cui sono riportati tutti i disegni che si andranno a vedere e le loro posizioni. Il nostro comandante, molto simpatico, ci ha poi fatto da guida una volta in alta quota. I disegni si vedono benissimo poiché realizzati in dimensioni enormi per essere stati fatti da terra. Sono perfettamente in scala e le figure animali, vegetali e solo poche umane si identificano alla perfezione. 

Cosa non mi è piaciuto delle linee di Nazca

Mentre si osservano tali capolavori ho pensato molto a come potessero aver realizzato dei disegni così grandi, in mancanza di strumenti per volare e visualizzare l’opera finita dall’alto, la cosa mi ha affascinato tantissimo e mi ha fatto riflettere sul mistero legato a queste terre.

C’è una cosa che però ho profondamente odiato durante la vista delle linee di Nazca. Il volo è stato a dir poco orrendo. Il volo più brutto di tutta la mia vita. Non so se a te è mai capitato di volare in elicottero ma è una cosa bruttissima. Ti dico solo che insieme all’opuscolo dei disegni che si visioneranno, prima di volare viene fornita una busta a testa per eventuali conati in alta quota e ti svelo che l’abbiamo usata tutti! 

Per quanto fosse bello vedere tutti quei disegni inebriati di mistero, non vedevo l’ora di scendere dall’elicottero.

Tutto sommato, il nostro tour di una notte e un giorno è valso la pena e se capiterai in Perù ti consigliamo di valutare una sosta per vedere le linee di Nazca.

11 commenti

  • Teresa

    Non avevo mai sentito parlare di Nazca e delle sue composizioni geometriche, che a me sembrano dei grandi cactus disegnati. Ti ringrazio per la tua narrazione onesta, cosa rara di questi tempi.

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      C’è anche un albero molto grande che sembra un cactus. Chiunque le abbia realizzate ha rappresentato elementi naturali e animali!

  • Chiara

    Vederle dall’ alto deve essere sicuramente una bellissima esperienza. Affascinanti!
    Mai stata male in elicottero, il che mi fa ben sperare, anche perché il Perù è nella mia lista da tempo

  • Claudia

    Anche io soffro i voli in elicottero, ho vissuto la tua stessa esperienza sopra il Grand Canyon. Per vedere le linee di Nazca, consci della mia limitazione (ma anche del poco tempo a disposizione), abbiamo optato per vederle da una torretta di avvistamento che si trova sulla Carrettera Panamericana a circa 20 chilometri da Nazca. Ci siamo fatti portare in taxi.

  • Annalisa Trevaligie-Magazine

    Stavo per scrivere che sicuramente avrei scelto il giro in elicottero per osservare meglio dall’alto queste curiose linee nel deserto, ma poi andando avanti mi sono ricreduta. Non sono mai stata in elicottero e quindi probabilmente anche io avrei la stessa reazione, per cui mi accontenterei delle torrette di avvistamento semmai dovessi riscire a raggiungere il perù.

  • Arianna

    Ricordo ancora come ero stata male su quel piccolo aereo il mio era un aereo non un elicottero, continue giravolte per vedere meglio le linee, però posto pazzesco esperienza che ripeterei nuovamente

  • Eliana

    Particolarissime le linee di Nazca, sono incredibili testimonianze di un lontano passato! Mi chiedo come abbiano fatto a mantenersi così dopo migliaia di anni! Peccato per il volo in elicottero, sarebbe stato meraviglioso poter osservare dall’alto le linee senza sobbalzi e vomitate improvvise!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Il volo in elicottero non è dei migliori, anche perché si gira molto su se stessi visto la vicinanza di tutti i disegni! In quanto a quest’ultimi ti danno davvero da pensare sia per la realizzazione così precisa che per la conservazione in un ambiente desertico

  • Martina

    Ovviamente da amante dei patrimoni Unesco conoscevo le linee di Nazca, ho anche letto che qualche tempo fa un camionista avventato ha rovinato alcune linee guidandoci sopra con il camion! Esperienza interessante quella dell’elicottero, sicuramente avrei vomitato anch’io!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial