Tips&Gifts,  Must Have

I MUST HAVE del viaggiatore: cose da portare sempre!

Condividiamo con voi i must have del viaggiatore, ovvero le cose essenziali che, secondo noi, ogni viaggiatore dovrebbe portare con sé. Se cercate invece dei regali per viaggiatori, vi consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato.

Cosa non deve mancare mai tra i must have del viaggiatore

Tag per valigia

E’ un accessorio indispensabile, ve ne servirà uno per ogni bagaglio che possedete o eventualmente ve ne potrebbe bastare uno dotato di apertura e chiusura e quindi che potete spostare da una valigia all’altra. Molte valigie hanno già degli appositi spazi dove posizionare l’etichetta con le vostre informazioni personali, però consigliamo sempre di possedere almeno un tag che potrete applicare a zaini o borse che portate in cabina con voi. Perché si, anche i bagagli da cabina, che avrete sempre a portata di mano e probabilmente di vista, è bene che siano etichettati!

Cosa scrivere sull’etichetta? Considerate che lo scopo dell’etichetta è quella di poter essere contattati o poter ricevere il bagaglio spedito a casa, nel caso di ritardi consegna bagagli, smarrimenti o furti, quindi di base è bene inserire il vostro NOME e COGNOME, un INDIRIZZO di domicilio o residenza, un NUMERO DI TELEFONO per essere contattati direttamente ed è bene aggiungere anche un INDIRIZZO E-MAIL per avere un secondo contatto.

Vi mettiamo qua qualche link di etichette, da quelle più sobrie e classiche, a quelle più colorate e spiritose (che a volte vi aiutano anche ad identificare velocemente il vostro bagaglio sul nastro!). Ricordatevi che necessariamente il materiale deve essere impermeabile (gomma) e che il gancio abbia una chiusura sicura!

Tag per valigia – vari colori

8 Tag colorati per bagagli

Etichette per valigia di colori diversi

Lucchetto

Altro must have del viaggiatore molto utile, può essere utilizzato per chiudere in modo sicuro il bagaglio, ma non solo! Scegliete sempre un lucchetto con combinazione, perché quelli che hanno la chiave, dovrete poi avere un posto sicuro dove conservarla e potrebbe capitarvi di perderla, soprattutto in viaggio!

Molte valigie sono già provviste di combinazione integrata nella chiusura della zip, ma anche se tutte le vostre valigie avessero questa dotazione, il lucchetto vi potrà tornare utile in molte altre occasioni durante il viaggio. Qualche esempio: siete di passaggio in una città, state aspettando di cambiare treno o bus e avete a disposizione il tempo necessario per fare un giro nelle vicinanze ma la pigrizia nel dover portare dietro con voi tutti i bagagli vi blocca? Cercate un deposito bagagli della stazione o (più all’estero che in Italia) in molte stazioni ed aeroporti ci sono degli armadietti affittabili ad ore, dove poter lasciare anche piccoli oggetti come le borse dello shopping, dove a volte è richiesto l’uso di un lucchetto personale con combinazione (o acquistabile presso di loro a prezzi maggiori).

Altro esempio: in molti ostelli vi viene assegnato un armadietto o una panca dove appoggiare i vostri averi, che dovete poi chiudere in sicurezza con un lucchetto (che non è mai dato in dotazione, semmai venduto dalla struttura). Vedrete che se lo porterete con voi, vi tornerà utilissimo!

Ricordatevi di prenderne uno con il laccetto di chiusura abbastanza rigido e lungo, perché molto spesso le estremità degli armadietti sono abbastanza lontane da poter essere racchiuse con un laccio corto.

Per buon lucchetto con tutte le caratteristiche fondamentali per noi

Borracce: i MUST HAVE del viaggiatore green

Il nostro must have del viaggiatore preferito e uno dei più green! La borraccia, oltre a ridurre il consumo eccessivo di plastica delle bottiglie d’acqua, è ottima per risparmiare di spendere cifre improponibili per avere dell’acqua all’aeroporto.

Una pratica per avere sempre dell’acqua gratis in viaggio è infatti quella di svuotare la borraccia prima dei controlli sicurezza e una volta passati i controlli riempirla in bagno (di solito l’acqua potabile nei bagni è quella che come icona nel rubinetto ha delle goccioline e/o un bicchiere – non va bene quella con il disegno delle mani) o nelle fontanelle apposite che si trovano nei corridoi di molti aeroporti.

Se la borraccia è anche termica, durante i viaggi con destinazioni sotto zero, vi tornerà utile per riempirla con una bevanda calda che darà calore al corpo se starete un tempo prolungato all’esterno!

Borraccia 500 ml in acciaio inossidabile a zero emissioni nell’ambiente

Bottiglia Termica 12h freddo 24h caldo

Powerbank

Indispensabile per avere i dispositivi elettronici sempre carichi! Quando si intraprendono viaggi lunghi o si trascorre molto tempo all’aperto, visitando una città, la batteria del nostro smartphone si riduce vertiginosamente, poiché usiamo i nostri device per gps, pagare e fare foto, azioni che consumano molta batteria.

Ritorna utile allora aggiungere tra i must have del viaggiatore una piccola batteria portatile. Ce ne sono alcune molto piccole, che entrano comodamente anche in tasca, hanno però delle ricariche più corte, spesso non riescono a ricaricare l’apparato fino al 100%. Altre sono poco più ingombranti ma permetto almeno una ricarica completa, se non più di una.

Mini Powerbank tascabile

Powerbank con più ricariche

Taccuino: oggetto fondamentale tra i MUST HAVE del viaggiatore

Utile per appuntare nomi di vie, luoghi consigliati e attività da fare. In un’epoca sempre più digitalizzata, noi non riusciamo proprio a fare a meno del calore di una penna ad inchiostro che scrive su un pezzetto di carta, su un piccolo taccuino che in viaggio abbiamo sempre con noi, imprescindibile must have del viaggiatore. Ci annotiamo di tutto ed è super utile per ricordarsi in futuro della nostra esperienza e per dare consigli ad amici su posti da non perdersi.

Il nostro blog non è altro che un testo riformattato degli appunti presi sui taccuini. Allora perché non comprarne uno anche voi, per voi o per fare un regalo ai vostri amici viaggiatori? Attenzione perché di taccuini ne troverete molti e di tante dimensioni. Dai più piccoli da stare nel palmo di una mano, ai più grandi come quadernoni di scuola.

Se state comprando un taccuino, per voi o per altri, da usare in viaggio, vi consigliamo di prenderne uno piccolo e poco alto. In questo modo avrete la possibilità di infilarlo in tasca (attenzione però perché così ho perso il mio taccuino a Parigi!) e averlo sempre con voi! 

E’ fondamentale scrivere sulla prima pagina i vostri contatti in modo che in caso di perdita possiate avere una speranza di riaverli. Scrivete alcune righe ma rigorosamente in inglese, ad esempio:

In case of loss, please return to: [compilare con nome, cognome e indirizzo] or contact: [inserire numero di telefono con prefisso internazionale – per l’Italia +39]

Quadernino piccolo e maneggevole (pack 3 pz)

Taccuino leggermente più grande ma con comoda taschina per salvarci biglietti di mezzi o biglietti da visita di luoghi (pack 3 pezzi)

Sempre utili (anche se meno indispensabili)

Cuscino da viaggio

Per viaggiare in relax e fare sonnellini in comodità. Consigliamo un cuscino gonfiabile, così da poter essere ripiegato e riposto in un piccolo spazio.

Cuscino da viaggio gonfiabile con custodia

Custodia impermeabile per smartphone

Per scattare foto anche in acqua, utilissima anche per proteggere il vostro smartphone da schizzi indesiderati in spiaggia.

Custodia impermeabile

Guide da viaggio

La nostra rubrica Instagram “MAI PIU’ CON” vi dice come troppe guide cartacee sono inutili, ne basta una fatta bene. Ci sono molte case editrici che si occupano di consigli di viaggio divisi per tematiche, Paesi o Città specifiche. Una guida del Mondo, da leggere prima delle partenze, vi darà l’ispirazione per il prossimo viaggio! 

Guida sul mondo per viaggiatori

Ora, avete tutto l’occorrente per organizzare il prossimo viaggio. Aprite il vostro nuovo taccuino e iniziate a delineare i primi itinerari. E se non avete ancora scelto la meta, tra gli articoli del nostro blog potrete trovare un po’ di ispirazione!

E per voi, quali sono i MUST HAVE del viaggiatore?

38 commenti

  • Francesca

    Di solito viaggio con lo zaino da trekking, quindi non avevo mai pensato di usare i tag per valigie, ma lucchetto e borraccia me li porto sempre dietro 😄
    I miei must have in viaggio sono la copertura impermeabile per lo zaino e l’ebook! 😊

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Grazie Francesca che hai condiviso con noi i tuoi must have! Effettivamente anche io devo comprare una copertura per lo zaino! Mentre il tag per lo zaino è fondamentale, sopratutto se hai uno zaino Decathlon che hanno tutti 😛

  • Valentina

    Sai che io non mi sono mai portata dietro un lucchetto… ti confesso che nemmeno chiudo la valigia con lucchetti o combinazioni (sbagliando, ovviamente!). Imprescindibili, invece, il cuscino da viaggio e un taccuino, su cui annoto tutto 🙂

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Valentina! Ti consiglio di iniziarti ad abituare a usare lucchetti e chiudere valigie. In diversi aeroporti purtroppo sono noti i furti di oggetti all’interno delle valigie prima di essere imbarcate in stiva.

    • Paola

      I must have in elenco ce li ho tutti. La mia etichetta bagaglio è a forma di unicorno, direi che è abbastanza riconoscibile 🙂 con il cuscino gonfiabile invece non mi sono mai trovata molto bene, preferisco una sciarpa di cotone da appallottolare all’occorrenza

      • trottoleinviaggio@gmail.com

        Ciao Paola! Complimenti! Ed ottima scelta per l’etichetta, di sicuro non sei di quelle che sbaglia a ritirare la valigia sul nastro!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Non avevo mai sentito di una cuffia anti-rumore! Vado subito a leggere più info a riguardo! Anche noi viaggiamo al minimo, ti assicuro che tutto ciò non occupa spazio e ritorna utile in tante situazioni!

        • trottoleinviaggio@gmail.com

          Ciao Daniela! Eh si, io lo trovo indispensabile anche sul bagaglio che porto in cabina con me, perché molto spesso capita di avere il bagaglio simile ad altri passeggeri o mi è capitato anche che per capienza massima raggiunta nelle cappelliere mi imbarcassero in ultimo il bagaglio che avevo con me!

  • Francesca

    Lo ammetto, purtroppo dimentico sempre a casa il lucchetto per la valigia anche se ogni volta è la prima cosa che vado a cercare. Prima o poi giuro che riuscirò a ricordamelo! 😀

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Francesca! Io ne tengo sempre uno in ogni tasca interna del bagaglio (che sia zaino o trolley – nel caso di quelli non dotati di lucchetto integrato). Così non ho più scuse per dimenticarlo! Pensa che ne ho uno anche sempre in borsa!

  • Valeria

    Io sono propria una viaggiatrice insolita (o incorreggibile): dimentico sempre il tag per il bagaglio e resto sempre con il cellulare morto perchè la powerbank (che mi è stata regalata) non so neanche cosa sia! Ma il taccuino è sempre con me!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Valeria! Per non dimenticare più in tag per il bagaglio, applicane uno in ogni bagaglio. Così quando sarai prossima ad una partenza non dovrai cercarlo o agganciarlo, perché sarà già lì!

      • trottoleinviaggio@gmail.com

        Ciao Serena! Per noi questo è il kit perfetto e ci fa piacere che condividi la nostra posizione. Si, la borraccia aiuta molto l’ambiente e anche le inutili spese per l’acqua in aeroporto! Addirittura ad un controllo in aeroporto, hanno chiesto di chi fosse la borraccia sul rullo e si sono complimentati con me, perché non usavo la plastica (circa 4 anni fa!)

  • Silvia The Food Traveler

    Tra i miei must have ci sono senz’altro la powerbank perché l’anno scorso a Zurigo mi si è scaricato il cellulare a metà pomeriggio tutto in un colpo, e per il resto della giornata non ho più fatto fotografie e sono rimasta anche senza mappe. Da allora la porto anche con me se esco per andare al lavoro o a cena, non si mai!
    Non ho invece l’abitudine di usare i tag per la valigia: forse perché viaggiando sempre con lo zaino non va mai in stiva, ma comunque mi sembra un’ottima idea.
    Nel mio caso non possono mai mancare un paio di scarpe di scorta che si rivelano provvidenziali in caso di pioggia, per esempio.

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Silvia, anche se lo zaino viaggia sempre con te, non è sbagliato mettere un tag. A volte mi è capitato che non ci fosse più spazio nelle cappelliere e che quindi mi mettessero in stiva anche il bagaglio a mano!

  • Veronica

    Mi mancano solo il lucchetto e il cuscino da viaggio in realtà ma sono scelte volute. Il primo perché puntualmente perdo la chiave o scordo il numero quindi rimarrei fregata. Il secondo perché lo trovo piuttosto scomodo.

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Veronica! Per ovviare al problema della chiave persa, il lucchetto con la combinazione è ottimo! Certo poi devi ricordare il numero di 3 cifre! Per ricordare quest’ultimo, potresti scriverlo dietro il tag della valigia. Sai solo tu che c’è, e lo puoi sempre recuperare!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Dani! Si, i colori dei tag aiutano molto nell’individuazione della valigia. Sopratutto quando escono i bagagli dal nastro!

  • anna

    Devo dire che per il momento ho fatto sempre a meno di tag per valigia e lucchetto dato che nel 99% delle occasioni il mio zaino viene con me a bordo a costo di strizzare tutto dentro anche per 2 settimane di viaggio. Ho viaggiato (male) senza power bank fino a poco tempo fa – per fortuna ora me ne sono munita e assolutamente non ne posso fare a meno!

    • trottoleinviaggio@gmail.com

      Ciao Anna! A me è capitato che mi mettessero all’ultimo in stiva il bagaglio che avevo con me. Per fortuna avevo il tag e il lucchetto anche nello zaino che veniva con me in cabina! A volte le cappelliere si riempiono prima che tu salga e in quel caso la compagnia è costretta a stivare tutti i bagagli dei successivi passeggeri che saliranno. Risulta utilissimo allora il tag!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *